sabato 21 gennaio | 21:06
pubblicato il 01/lug/2014 12:00

Cipe ha assegnato fondi per piano scuola e città scienza Bagnoli

Seconda seduta comitato con questo Governo presieduta da Renzi

Cipe ha assegnato fondi per piano scuola e città scienza Bagnoli

Roma, 1 lug. (askanews) - Si è svolta ieri la seconda seduta del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica del Governo Renzi. La seduta è stata presieduta dal presidente del Consiglio Matteo Renzi è ha provveduto all'assegnazione dei fondi stanziati dal Governo per il "piano scuola" e per la ricostruzione della "Città della Scienza" a Bagnoli. "Il comitato - ha reso noto palazzo Chigi- ha approvato i criteri di utilizzo delle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC) 2007-2013 sulla base degli esiti della ricognizione prevista dalla delibera n. 94/2013 sullo stato di attuazione degli interventi finanziati con le proprie delibere e delle previsioni di assunzione delle relative obbligazioni giuridicamente vincolanti (OGV). Al fine di recuperare risorse inutilizzate, il finanziamento di interventi regionali in ritardo di realizzazione e che non hanno maturato OGV entro la fine del 2014 (tenendo conto che la scadenza iniziale era a fine 2013, già prorogata al 30 giugno 2014) è stato spostato dal FSC 2007-2013 al FSC 2014-2020. Sono state previste alcune eccezioni a questo rinvio, relative tra le altre alla risoluzione di infrazioni comunitarie in materia ambientale, ad interventi su "frane e versanti"( delibera n.8/2012), interventi che sono invece stati preservati". Il Cipe, ha precisato il Governo nel comunicato, "ha destinato i fondi resi così disponibili (pari a circa 1.345,7 milioni di euro) ad una serie di misure". E "sono stati assegnati 510 milioni di euro per il 'piano scuola'. Contestualmente ha assegnato 33,4 milioni di euro per la ricostruzione della Città della Scienza di Bagnoli e ha coperto finalizzazioni disposte per legge a carico del FSC per un totale di 729,7 milioni di euro. Nell'ambito della programmazione FSC 2014-2020 verranno riassegnati alle Regioni 1.143,9 milioni di euro, corrispondenti al valore delle somme sottratte alla loro disponibilità - pari a 1.345,7 milioni di euro, decurtati di una sanzione da applicare pari al 15%".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Prodi: alla sinistra serve un nuovo riformismo
Governo
Grasso: legislatura duri fino a 2018 per recuperare tempo perduto
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4