venerdì 09 dicembre | 21:04
pubblicato il 03/mar/2011 16:46

Cgil/ Idv aderisce e sostiene sciopero generale del 6 maggio

Dopo la piazza protesta sociale si esprima con referendum

Cgil/ Idv aderisce e sostiene sciopero generale del 6 maggio

Roma, 3 mar. (askanews) - "L'Italia dei Valori sostiene e aderisce allo sciopero generale indetto dalla Cgil per il 6 maggio prossimo. La mobilitazione contro il governo, che sta affossando il Paese, è un'importante azione per mandare a casa Berlusconi. Ecco perché, tutte le opposizioni politiche devono unirsi ai rappresentanti del lavoro e dell'impresa sana per abbattere un regime antidemocratico, che sta minando i fondamenti della Costituzione e della convivenza civile". Lo hanno annunciato in una nota congiunta il presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, e il responsabile lavoro e welfare del partito, Maurizio Zipponi. "I dati catastrofici sulla disoccupazione, che dilaga in particolar modo tra i giovani, e quelli diffusi oggi dall'Inps, sulla drammatica ripresa delle richieste della Cassa integrazione - hanno spiegato - sono il segnale di una situazione di stallo dell'economia del Paese e dell'incapacità del governo di affrontare e risolvere le emergenze. Per voltare pagina è indispensabile cambiare la classe dirigente. Ma per farlo, la protesta sociale, che raggiungerà il suo apice nelle piazze il 6 maggio, dovrà essere accompagnata dall'impegno della società civile democratica con il voto referendario. Oltre ai due quesiti per la difesa dell'acqua pubblica, a quello contro il nucleare, con il quesito sul legittimo impedimento i cittadini potranno dare il colpo definitivo a Berlusconi. Ma l'esecutivo sta lavorando affinché non si raggiunga il quorum e così il ministro Maroni ha annunciato di voler fissare il referendum il 12 giugno, invece del 29 maggio, in modo da non accorpare il referendum al ballottaggio delle amministrative, facendo spendere inutilmente allo Stato 350 milioni di euro. Una rapina ai danni dei cittadini che stentano ad arrivare a fine mese e uno sperpero ingiustificato in questa delicata fase economica".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina