martedì 21 febbraio | 19:51
pubblicato il 10/lug/2014 19:06

Centrodestra: Meloni (FdI), auspico tavolo primarie prossima settimana

(ASCA) - Roma, 10 lug 2014 - ''La petizione sulle primarie di coalizione lanciata nei giorni scorsi da Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale continua a raccogliere adesioni.

Dopo la firma di oltre 50 tra leader ed esponenti dei partiti di centrodestra hanno sottoscritto il documento la senatrice Cinzia Bonfrisco, i deputati Fabrizio Di Stefano e Giovanna Petrenga, i sindaci Guido Castelli e Roberto Pella, e l'esponente di Forza Italia, Alessandro Cattaneo. E' quanto riferisce una nota.

''Ringrazio ancora - ha dichiarato il presidente di FdI-An Giorgia Meloni - i vertici di Forza Italia, Lega Nord e Nuovo centrodestra, che hanno raccolto il nostro appello. Anche in vista delle imminenti sfide elettorali in alcune importanti regioni, auspico che si passi dalle parole ai fatti e che gia' la prossima settimana un tavolo lavoro composto dalle varie forze politiche del centrodestra possa iniziare a confrontarsi sulle regole delle primarie di coalizione''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Guerini: scissione Pd? Credo nei miracoli. Ci stiamo lavorando
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia