giovedì 08 dicembre | 02:01
pubblicato il 26/ott/2013 11:10

Centrodestra: al via Italia 3.0. Ciocchetti, ora nuovo partito popolare

(ASCA) - Farfa (RI), 26 ott - ''Serve un nuovo partito di centrodestra democratico, popolare, riformista e conservatore sui valori''. Luciano Ciocchetti, leader di 'Idee piu' popolari', il movimento centrista all'interno di 'Officina per Italia', presenta cosi' in una lettera la due giorni in corso all'Abbazia di Farfa dal titolo 'Italia 3.0'.

''Officina per l'Italia - spiega Ciocchetti - e' il laboratorio per tutti coloro che vogliono ricostruire il centrodestra italiano fondandolo su regole certe, primarie ad ogni livello e congressi, con l'obiettivo di creare una sintesi tra le culture diverse che vorranno aderire al progetto''. 'Idee piu' popolari', sottolinea il suo leader, non aderisce ''come molti semplicisticamente dicono, a Fratelli d'Italia ma ad un progetto costituente nel quale crediamo fermamente, che mettera' insieme liberali, cattolici democratici ed esponenti della destra democratica italiana.

In sostanza, un movimento popolare libero, forte e radicato sul territorio. Per questo abbiamo ascoltato e apprezzato l'appello che Giorgia Meloni, a nome di FdI, ha lanciato a tutte le persone di buona volonta', alternativi alla sinistra italiana, di aderire alla costituente 'Officina per l'Italia'''. ''Immaginiamo un partito democratico in quanto dotato di regole di convivenza (primarie e congressi) che assicurino la massima partecipazione di tutti i suoi iscritti e partecipanti alle decisioni politiche, nonche' organizzative e gestionali.

Non un partito - sottolinea il leader di 'Idee piu' popolari' - quindi strutturato su logiche solo leaderistiche, ma che unisca la leadership ad un profondo radicamento territoriale''.

''Un partito riformista per quanto riguarda l'economia e le politiche sociali, perche' non si puo' prescindere da questi due elementi se si vuole assicurare un futuro al Paese ed alle nuove generazioni. Immaginiamo - prosegue Ciocchetti - un partito conservatore sui valori, che tuteli la nostra tradizione culturale, sociale e religiosa. Un partito insomma che faccia della protezione dei valori non negoziabili un elemento imprescindibile. Un partito che sceglie l'Italia e la difende, dando risposte certe ai suoi cittadini, nel quale il 'ruolo' si ottiene tramite il rapporto con la gente, e non tramite l'assegnazione di una poltrona. Un partito che sostenga il sistema produttivo, il sistema delle piccole medie imprese e che garantisca pari condizioni alle nostre imprese in confronto ai paesi emergenti, ove le garanzie sociali e sul lavoro non esistono. Un partito che aiuti a ridare fiato all'economia, alle imprese e alle famiglie, attraverso un nuovo stato sociale che aiuti davvero le fasce sociali piu' deboli attraverso la riduzione della pressione fiscale sulle imprese, sulle famiglie e sulle persone''.

ceg/mar/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni