domenica 11 dicembre | 02:13
pubblicato il 27/nov/2015 16:04

Centrodestra a Giannini: stop a cancellazione Natale a scuola

Salvini: cazzata galattica. Fi: regaleremo presepi.Dissenso nel Pd

Centrodestra a Giannini: stop a cancellazione Natale a scuola

Roma, 27 nov. (askanews) - La politica insorge per alcune iniziative scolastiche (a Rozzano nel milanese e a Romano D'Ezzelino nel vicentino) che hanno cancellato presepe e canti di Natale dopo la strage terroristica di Parigi, proponendo più laiche "Festa d'Inverno" che coinvolagano anche bambini e studenti musulmani.

Una notizia, che non è piaciuta al segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini ("Una cazzata galattica") e che ha provocato l'immediata reazione anche di Forza Italia che ora annuncia la controiniziativa: "'Un presepe in ogni piazza. Un presepe in ogni scuola" attraverso i coordinamenti locali e i Club azzurri. "Se non invertiamo la rotta siamo allo sfacelo, mi pare una cazzata galattica" ha commentato il segretario del Carroccio. "A qualcuno può dare fastidio Gesù bambino? La chiameranno 'Festa d'inverno, 'per evitare strumentalizzazioni', ma anche i genitori musulmani, secondo me, sarebbero solo contenti di festeggiare il Natale" ha osservato Salvini.

Intanto i club Forza Italia si attiveranno per regalare a una scuola del proprio territorio un presepe, "affinché soprattutto i bambini e i ragazzi possano custodire e apprezzare il senso vero dello spirito di fratellanza del Natale. Nel rispetto di tutti, non dobbiamo avere paura di coltivare e rivendicare la nostra storia, i nostri valori e la nostra tradizione. Con orgoglio", dice il coordinatore Marcello Fiori.

A destra c'è anche chi come Fratelli d'Italia chiama subito in causa il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, con un'interrogazione parlamentare affinchè "demansioni questo dirigente e impedisca a questi pagliacci di istigare l'odio verso persone straniere che non hanno mai preteso dalle nostre istituzioni la disintegrazione delle nostre tradizioni più profonde", spiega Fabio Rampelli.

Ma qualcuno si interroga sull'opportunità della decisione del preside milanese anche nel partito di maggioranza, il Pd: "A Rozzano abbiamo assistito a un'operazione di laicismo esasperato, un'operazione di desertificazione della nostra cultura - dice il deputato dem Edo Patriarca - Tra l'altro, sono stati consultati i genitori? Il preside sembra che abbia deciso di agire come un plenipotenziario, ma la nostra società è complessa e per fortuna non rinnega la religione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina