giovedì 08 dicembre | 08:50
pubblicato il 27/set/2012 21:30

Cav fa il vago su Monti bis. E attacca euro a trazione tedesca

"Berlino fuori? Non è tragedia". E batte su tasto 'troppe tasse'

Cav fa il vago su Monti bis. E attacca euro a trazione tedesca

Roma, 27 set. (askanews) - I problemi interni al Pdl restano fuori dalla porta, come d'altra parte gli ex An che si tengono lontani dal Tempio di Adriano. Non è questo il tema del giorno ed è evidente che Silvio Berlusconi non ha alcuna voglia di addentrarsi in pubblico nelle faide interne al partito nato dal predellino, né di sciogliere i nodi sul suo futuro. L'occasione in fondo glielo consente: la sua rentree ufficiale (se si esclude la crociera con i lettori del Giornale) è la presentazione del libro di Renato Brunetta 'Il grande imbroglio- Cronaca di un anno difficile (2011-2012)'. E il Cavaliere si attiene strettamente alla traccia. Andando all'attacco dell'euro e di ciò che è diventato sotto l'influenza di quella Germania che se uscisse dalla moneta unica, dice, "non sarebbe una tragedia". Per certi versi è la nuova prova generale della campagna elettorale che potrebbe essere: nel giorno in cui Mario Monti per la prima volta apre ufficialmente all'ipotesi di un suo bis, Silvio Berlusconi evita di attaccarlo ma allo stesso tempo, in una sorta di equilibrismo che potrebbe caratterizzare i prossimi mesi, ne mette in discussione la politica fiscale. D'altra parte il tema tasse è core business per il centrodestra. Il Cavaliere, però, dice esplicitamente che il 'grande imbroglio' non consiste nel governo dei tecnici, ma nell'euro che non ha alle spalle una banca centrale "di sostegno" in grado all'occorrenza di "stampare moneta" né di essere "prestatore di ultima istanza". In vista del 2013 troppe restano le incognite, ma se c'è un obiettivo che l'ex premier ha ben chiaro è quello di voler contare nello scenario futuro. A maggior ragione se dovesse essere quello di un Monti bis. E infatti, a esplicita domanda sulla disponibilità manifestata oggi da Monti, il Cavaliere resta sul vago: "Ma come si fa a rispondere. Ci devono essere le elezioni e non si sa ancora come si va a votare". Lo scenario della grossa coalizione infatti è di quelli che mette in subbuglio il Pdl e soprattutto gli ex An. Berlusconi continua a dirgli di non volerli cacciare ma la possibilità che ci sia una scissione, per quanto pilotata, non sembra dispiacergli affatto. E non soltanto perché potrebbe essere utile a fini elettorali. Nel frattempo, dunque, l'ex premier insiste sui temi dell'economia e del "bluff" dell'euro 'a trazione tedesca'. Il Cavaliere torna nuovamente ad attaccare, più pesantemente che nei giorni scorsi, l'Esm che ha norme - sostiene - che portano "l'economia al collasso" e spingono verso "una spirale recessiva di cui non si vede la fine". Quindi, spiega, il problema è all'origine e il governo dei tecnici è solo in parte responsabile. Detto questo, però, Berlusconi insiste sul fatto che di tasse ne sono state introdotte troppe. A cominciare dall'Imu (che però oggi non ha ribadito di voler abolire), per continuare con certi provvedimenti, tipo il limite per i pagamenti in contanti o il redditometro, che - sostiene - "fanno paura" e creano tra i cittadini "ansia" e "terrore" per il futuro. Roba da "stato di polizia tributaria, dice, rispolverando un evergreen di quelli che tornano sempre utili. E beccandosi un "irresponsabile" da Gianfranco Fini.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni