lunedì 16 gennaio | 16:23
pubblicato il 18/gen/2014 13:06

Cattolici: Istituto Sturzo celebra 20* anniversario nascita Ppi

Cattolici: Istituto Sturzo celebra 20* anniversario nascita Ppi

 (ASCA) - Roma, 18 gen 2014 - Il 18 gennaio del 1994, nella grande sala conferenze dell'Istituto Sturzo, nasceva, a Roma, dalle ceneri della Dc il Ppi, Partito Popolare Italiano. Durante quella cerimonia Mino Martinazzoli, ultimo segretario della Dc e primo del Ppi lancio' un nuovo appello ''ai liberi e forti'' ispirandosi all'appello che 75 anni prima aveva formulato don Sturzo in occasione della nascita del Partito Popolare. La ricorrenza e' stata ricordata oggi dall'Istituto Sturzo con il convegno ''A quanti hanno la passione civile'' in coincidenza con il XX anniversario dell'appello per la nascita del Ppi. Convegno a cui hanno preso parte gli attori di quel giorno, come Pierluigi Castagnetti (che del Ppi e' stato l'ultimo segretario che ha guidato la confluenza nella Margherita), Gerardo Bianco, Rosa Russo Iervolino, Franco Marini e lo storico Francesco Malgeri. Presenti molti esponenti politici della tradizione cattolico democratica come Alberto Monticone ma anche della sinistra come l'ex viceministro Stefano Fassina. I convegnisti, tutti in piedi, hanno osservato un minuto di silenzio in memoria del Dc e poi Popolare Antonino Zaniboni, stretto collaboratore di Martinazzoli del quale si sono celebrati i funerali proprio oggi. ''Esattamente 20 anni fa - spiega Giuseppe Sangiorgi, segretario dell'Istitito Sturzo -, nasceva il nuovoPartito popolare italiano: era finita la stagione della Democrazia Cristiana e all'epoca si pensava ad un terzo tempo del cattolicesimo politico italiano come protagonista, ancora, della vita politica del Paese. Si pensava di realizzare questo progetto riprendendo il nome del partito fondato da Sturzo nel 1919''. D - A distanza di 20 anni che giudizio dare a questa esperienza? Quanto ha inciso nel quadro politico?. SANGIORGI - ''Diciamo che e' durato troppo poco per avere un'incidenza reale nella vita politica. Nel 2000 di fatto il Ppi aveva gia' concluso la sua attivita' sciogliendosi nella Margherita e poi formalmente la chiusura avvenne due anni dopo nel 2002. Devo dire che su questa vicenda c'e' una sorta di buco nero storiografico e politologico che riguarda l'esperienza del cattolicesimo politico italiano. Mi riferisco in particolare agli anni dal 1989 al 1994 in cui c'e' stata la dissolvenza del mondo della Democrazia Cristiana per motivi legati ad una analisi che va fatta in modo piu' compiuto. Voglio dire che se non si riparte da li', dalla successione di quegli avvenimenti non si puo' capire oggi quali possono essere le prospettive di una nuova fase, di una nuova ripresa del cattolicesimo politico italiano''. D - Ma ci sara' una nuova fase?. SANGIORGI - ''Mi piace usare un'immagine cinematografica, quella della dissolvenza. E' l'attimo in cui non c'e' piu' la scena di prima e non si sa quale scena apparira': se si va ad una continuazione, ad un flashback, ad un colpo di scena, ecc. Ecco, credo che il cattolicesimo politico italiano oggi stia vivendo proprio questa fase di dissolvenza. Dopo la fine della Dc il nuovo atto che ci sara' -e io sono convinto che ci sara'- sara' quello che i cattolici stanno costruendo in questo momento della dissovenza. Intanto registro positivamente come la cultura politica dei cattolici si sia diffusa un po' in tutto il quadro politico con la sua particolare sensibilita' alla persona e alla dimensione sociale. Si tratta di una cultura, prima ancora di una prassi politica, che puo' realizzare un movimento per influire sui governanti in modo positivo per il bene del paese''. min/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow