martedì 17 gennaio | 04:18
pubblicato il 04/mar/2013 10:37

Caso Ruby: pm minori Fiorillo, mai cambiato mie disposizioni

(ASCA) - Milano, 4 mar - Nella notte tra il 27 e il 28 maggio 2010 il pm dei minori, Anna Maria Fiorillo, aveva previsto che l'allora minorenne Ruby, fermata poche ore prima per furto, fosse destinata a una comunita' per minori. E anche dopo la quarta telefonata in arrivo dalla questura di Milano per dire che la giovane era in realta' la nipote del premier Hosni Moubarak ''non ho mai cambiato le mie disposizioni''.

Lo ha assicurato in aula lo stesso pm Fiorillo, ascoltata oggi come testimone nell'ambito del proscesso Ruby che vede come unico imputato Silvio Berlusconi, accusato di prostituzione minorile e concussione.

fcz/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello