domenica 26 febbraio | 16:21
pubblicato il 13/mag/2013 11:10

Caso Ruby: pm Boccassini, non ci sono dubbi che si prostituisse

Caso Ruby: pm Boccassini, non ci sono dubbi che si prostituisse

(ASCA) - Milano, 13 mag - Se Ruby-Karima e' stata travolta dal vortice della prostituzione, questo e' accaduto perche' la giovane marocchina ''e' rimasta vittima del sogno italiano in negativo'', quello che colpisce soprattutto le ragazze piu' giovani attratte dalla prospettiva di ''fare soldi ed entrare nel mondo dello spettacolo''. Lo ha sottolineato il procuratore aggiunto di Milano, Ilda Boccassini, in un passaggio della requisitoria di condanna a carico di Silvio Berlusconi nel cosiddetto processo sul caso Ruby. Per la rappresentante della pubblica accusa, ''non ci sono dubbi che la giovane si prostituisse''. Come dimostrano le notevoli quantita' di denaro in suo possesso e il suo stock di abiti griffati. Non solo. Secondo la Boccassini ''Ruby era una ragazza che sfruttava a proprio vantaggio il fatto di essere extracomunitaria e musulmana, facendo credere di essere sfuggita da una situazione di miseria e da un padre padrone''. fcz/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech