mercoledì 22 febbraio | 05:44
pubblicato il 05/nov/2013 18:11

Caso Ligresti: Speranza, chiarimento Cancellieri era indispensabile

Caso Ligresti: Speranza, chiarimento Cancellieri era indispensabile

(ASCA) - Roma, 5 nov - ''Comprendiamo il sentimento di umanita' che l'ha mossa nell'interessamento al caso Ligresti, che nulla ha a che vedere con il caso Ruby, con cui qualcuno ha cercato di accomunare questa vicenda. Se e' vero che nessuna interferenza e' stata esercitata da parte sua, e' altrettanto vero che le sue parole avevano lasciato molti dubbi e che a molti erano parse inopportune. Era indispensabile chiarire quanto accaduto, era suo dovere venire qui e argomentare le sue ragioni, non basta un'intervista a chi siede fra questi banchi''. Lo ha affermato il capogruppo Pd alla Camera, Roberto Speranza, nel corso del suo intervento in Aula alla Camera sul caso Ligresti, dopo l'informativa del Guardasigilli Anna Maria Cancellieri. ''Ora - ha aggiunto - impegniamo la politica a dare risposte concrete perche' casi come questo, o quello ancor piu' grave di Stefano Cucchi, non si ripetano piu'''.

brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia