venerdì 09 dicembre | 22:33
pubblicato il 04/nov/2013 10:51

Caso Ligresti: Caselli, nessuna telefonata esterna al mio ufficio

Caso Ligresti: Caselli, nessuna telefonata esterna al mio ufficio

(ASCA) - Roma, 4 nov - ''La decisione del gip di concedere gli arresti domiciliari a Giulia Ligresti e' stata presa esclusivamente sulla base di fatti concreti e provati: le condizioni di salute, che rendevano pericolosa la permanenza in carcere, e il fatto che gia' il 2 agosto, quindi ben prima delle telefonate in questione (del ministro Cancellieri, ndr), c'era stata una richiesta di patteggiamento accettata dalla procura''. Cosi' Giancarlo Caselli, procuratore capo di Torino, ad Agora' su Raitre sul caso Cancellieri-Ligresti. ''Qualunque illazione, che metta in campo circostanze esterne al meccanismo processuale - afferma Caselli - non puo' che considerarsi arbitraria e destituita di ogni fondamento. Telefonate esterne, per quanto riguarda il mio ufficio, non ne esistono''.

com-sgr/cam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina