martedì 28 febbraio | 14:02
pubblicato il 15/mag/2014 17:45

Caso Genovese: Schiro', PI per liberta' di coscienza

(ASCA) - Roma, 15 mag 2014 - ''Il Gruppo Per l'Italia votera' secondo coscienza. Non dimentichiamo che esistevano fin dall'origine tutte le indicazioni per la non candidabilita' di Genovese, che consideriamo un rappresentante negativo e antistorico della politica italiana e, permettetemi, soprattutto siciliana: una zavorra sociale del rapporto tra i partiti, il territorio e le Istituzioni''. Lo ha affermato in Aula la vicepresidente del gruppo Per l'Italia, Gea Schiro', durante le dichiarazioni di voto sul caso Genovese.

''Non possiamo, tuttavia, non cogliere alcune incongruenze ed esprimere perplessita' sul fatto che il magistrato abbia prima definito le indagini 'frammentarie e incomplete' e poi emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere sulla base di quest'ultime'', ha poi aggiunto. com-sgr/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Pd
Orlando: non si può ridurre scissione Pd a manovra di D'Alema
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech