mercoledì 22 febbraio | 10:06
pubblicato il 05/feb/2014 18:08

Casini: se Renzi parla con Berlusconi perche' non posso farlo anch'io?

(ASCA) - Roma, 5 feb 2014 - La rappresentazione che viene data in questi giorni del riavvicinamento di Pier Ferdinando Casini a Silvio Berlusconi ''e' pittoresca. Io sempre detto che le riforme elettorali e le regole si fanno insieme, poi ho sempre parlato di Ppe come punto di riferimento cosi' come Renzi e Vendola guardano al Pse. Non si puo' rimanere imprigionati nel passato. Daltronde Berlusconi e' stato interlocutore privilegiato di Renzi per fare le riforme. Se ci parla lui permettete che ci parli anche io?''. Lo afferma il leader dell'Udc, Pier Ferdinando Casini, prima di intervenire al convegno sul tema 'il centrodestra della terza Repubblica', organizzato dall'associazione Giuseppe Tatarella. Ma non si considera lo schiavo di Berlusconi? Viene domandato al leader Udc. ''Non l'ho mai fatto'', risponde Casini.

fdv/rob/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Pd
Speranza: Emiliano resta nel Partito di Renzi, noi no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%