lunedì 20 febbraio | 01:03
pubblicato il 01/feb/2014 14:34

Casini: Dellai-Olivero a Lanzillotta, confine invalicabile a destra

(ASCA) - Roma, 1 feb 2014 - ''La senatrice Lanzillotta ci chiede pubblicamente se anche noi andiamo 'con Casini'. Le risponderemo molto volentieri quando avremo capito le intenzioni del nostro collega di gruppo e quando tale rilevazione potra' essere assunta come ragionevolmente definitiva. Per adesso, possiamo rispondere dove '' siamo '' e dove resteremo in ogni caso noi. Siamo e resteremo nello spazio - piccolo o grande che sia lo vedremo - del popolarismo. Un popolarismo che, se vuole rinascere dopo la devastazione di questo ventennio, non puo' non avere un confine invalicabile a destra e protagonisti credibili''. Lo dichiarano in una nota l'onorevole Lorenzo Dellai, presidente del Gruppo Per l'Italia alla Camera, e il senatore Andrea Olivero, fra i promotori del soggetto politico Popolari per l'Italia, rispondendo alla domanda della senatrice di Sc, Linda Lanzillotta, seguita alla notizia che Pier Ferdinando Casini abbandona il progetto centrista per indirizzarsi verso Ncd e FI.

com-sgr/mar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia