martedì 17 gennaio | 19:03
pubblicato il 11/mag/2012 19:43

Casini 'talent scout' per Listone, 'annusa' Renzi e Montezemolo

E intanto il sindaco pensa a nuova Leopolda nel regno di Bersani

Casini 'talent scout' per Listone, 'annusa' Renzi e Montezemolo

Roma, 11 mag. (askanews) - Parli con Pier Ferdinando Casini, con Gianfranco Fini o con molti dei parlamentari del defunto Terzo Polo e tutti - nel dipingere gli scenari che guardano al 2013 - spiegano che quello che al momento davvero manca è un 'papa straniero'. Perché il virus dell'antipolitica invecchia in un baleno facce e contenitori, partiti e poli. E siccome gli outsider su piazza non sono troppi, ogni contatto tra leader e potenziali protagonisti della Terza Repubblica diventa traccia per tentare di disegnare uno scenario. C'è un nome che ciclicamente ritorna - quello di Matteo Renzi - in ogni schema che prevede lo scardinamento del sistema. E' di lui che si parla anche in queste settimane nel Terzo Polo, monitorando le mosse dell'eterodosso sindaco fiorentino del Pd. Non che Renzi per il momento abbia deciso di lasciare il campo democratico. E' di oggi l'intervista - poi precisata - nella quale il primo cittadino di Firenze lascia intendere di essere pronto a sfidare Bersani alle primarie del Pd. Eppure, non è un mistero che il raggio d'azione e i contatti di Matteo arrivino fino al Terzo Polo. In particolare, secondo diverse fonti il sindaco toscano coltiverebbe il rapporto con Casini più di quanto si immagini. Certamente solo un confronto, ma che potrebbe maturare in un legame più stretto se lo schema in vista del 2013 mutasse radicalmente, mescolando ancora di più i Poli e provocasse la nascita di un listone civico nazionale. Che è poi lo schema ipotizzato anche da Berlusconi, in pressing sul numero uno Ferrari. Ma il Cavaliere difficilmente potrebbe prendere parte in prima linea a questa operazione, viste le distanze con Casini (e naturalmente con Renzi). Solo indiscrezioni, per il momento. Come quelle che accreditano un confronto sempre più intenso tra il sindaco con un altro potenziale 'papa straniero', Luca Cordero di Montezemolo. Oggi i due si sono addirittura incontrati, a margine della Conferenza sullo stato dell'Unione Europea a Firenze. "Abbiamo scherzato con la Fiorentina", ha giurato al termine il leader di Italia Futura. Ma è chiaro che se il progetto di lista civica nazionale dovesse decollare, tutti i protagonisti di questa partita potrebbero trovarsi a giocare nella stessa squadra. Nel Terzo Polo, infine, si guarda con attenzione a quanto starebbe organizzando Renzi prima dell'estate. Una nuova convention - sembra - per lanciare una nuova sfida politica, come già fatto in passato alla Leopolda. Solo che stavolta Renzi avrebbe deciso di alzare l'asticella e di non giocare in casa, per dare maggiore respiro all'eventuale iniziativa. Pare che una delle località vagliate sia la Riviera romagnola.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa