venerdì 20 gennaio | 19:28
pubblicato il 13/ott/2015 11:17

Cartelli Lega in aula contro ius soli: "Paese svenduto per voti"

Invernizzi:"Anche attentatori Charlie Hebdo avevano cittadinanza"

Cartelli Lega in aula contro ius soli: "Paese svenduto per voti"

Roma, 13 ott. (askanews) - "Svendete il Paese per milioni di voti", "La cittadinanza non si regala": sono i cartelli che i deputati della Lega Nord hanno esposto nell'aula della Camera per dire no al ddl cittadinanza per cui è previsto oggi il voto finale. A intervenire per il Carroccio il deputato Cristian Invernizzi secondo il quale "regalare la cittadinanza a chi non la chiede, a chi nasce da genitore residente in Italia da soli cinque anni, è assurdo. Non sappiamo se questi cittadini si daranno da fare per la comunità o se come è accaduto in Francia saranno a fare l'attentato a Charlie Hebdo. Erano cittadini francesi ma evidentemente non condividevano i principi della comunità".

(Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4