martedì 17 gennaio | 16:54
pubblicato il 19/feb/2014 11:12

Carceri: Zanda, sbagliato ricorrere a voto segreto su Dl

Carceri: Zanda, sbagliato ricorrere a voto segreto su Dl

(ASCA) - Roma, 19 feb 2014 - ''Trecento richieste di voto segreto mi fanno dire che non si tratta di una richiesta a tutela della liberta' di coscienza dei parlamentari, ma di una richiesta politica e chi l'ha fatta si assume la responsabilita' di tutte le conseguenze''. Cosi' il presidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda, interviene, nell'Aula del Senato, contro le 300 richieste di voto segreto sul cosiddetto Decreto svuotacarceri. ''Il provvedimento - ricorda Zanda - e' gia' stato approvato alla Camera senza ricorrere al voto segreto, cosi' come al Senato non si e' utilizzato per le pregiudiziali di costituzionalita'. Ricordo che si tratta di un decreto che scade fra due giorni, il 21, che contiene misure di grande delicatezza e che, se dovesse essere modificato, decadrebbe e decadrebbero tutti i suoi effetti gia' dispiegati''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
Centrodestra
Salvini sfida Berlusconi su leadership. Cav: io ancora decisivo
Conti pubblici
Ue vuole manovra bis Italia, Gentiloni mercoledì da Merkel
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Avviata Consulta dei Presidenti degli Enti Pubblici di Ricerca
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa