giovedì 23 febbraio | 10:54
pubblicato il 19/feb/2014 11:12

Carceri: Zanda, sbagliato ricorrere a voto segreto su Dl

Carceri: Zanda, sbagliato ricorrere a voto segreto su Dl

(ASCA) - Roma, 19 feb 2014 - ''Trecento richieste di voto segreto mi fanno dire che non si tratta di una richiesta a tutela della liberta' di coscienza dei parlamentari, ma di una richiesta politica e chi l'ha fatta si assume la responsabilita' di tutte le conseguenze''. Cosi' il presidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda, interviene, nell'Aula del Senato, contro le 300 richieste di voto segreto sul cosiddetto Decreto svuotacarceri. ''Il provvedimento - ricorda Zanda - e' gia' stato approvato alla Camera senza ricorrere al voto segreto, cosi' come al Senato non si e' utilizzato per le pregiudiziali di costituzionalita'. Ricordo che si tratta di un decreto che scade fra due giorni, il 21, che contiene misure di grande delicatezza e che, se dovesse essere modificato, decadrebbe e decadrebbero tutti i suoi effetti gia' dispiegati''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech