giovedì 08 dicembre | 19:13
pubblicato il 19/feb/2014 11:12

Carceri: Zanda, sbagliato ricorrere a voto segreto su Dl

Carceri: Zanda, sbagliato ricorrere a voto segreto su Dl

(ASCA) - Roma, 19 feb 2014 - ''Trecento richieste di voto segreto mi fanno dire che non si tratta di una richiesta a tutela della liberta' di coscienza dei parlamentari, ma di una richiesta politica e chi l'ha fatta si assume la responsabilita' di tutte le conseguenze''. Cosi' il presidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda, interviene, nell'Aula del Senato, contro le 300 richieste di voto segreto sul cosiddetto Decreto svuotacarceri. ''Il provvedimento - ricorda Zanda - e' gia' stato approvato alla Camera senza ricorrere al voto segreto, cosi' come al Senato non si e' utilizzato per le pregiudiziali di costituzionalita'. Ricordo che si tratta di un decreto che scade fra due giorni, il 21, che contiene misure di grande delicatezza e che, se dovesse essere modificato, decadrebbe e decadrebbero tutti i suoi effetti gia' dispiegati''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni