giovedì 08 dicembre | 03:21
pubblicato il 10/gen/2013 10:36

Carceri: Severino, su pene alternative occasione persa

Carceri: Severino, su pene alternative occasione persa

(ASCA) - Roma, 10 gen - ''Quando si visitano luoghi come San Vittore o Poggioreale e si vede con i propri occhi la sofferenza di chi vi e' detenuto, ci si rende drammaticamente conto di come ogni giorno dietro le sbarre sia una sofferenza in piu'. Il mio avvilimento dopo la sentenza della Corte di Strasburgo e' dovuto a questo: sapere di avere affrontato il problema di quelle persone, di averlo avviato verso la soluzione ma di non averlo definitivamente risolto, perche' occorre dell'altro tempo''. Cosi' il ministro della Giustizia, Paola Severino, in un'intervista ad ''Avvenire'' torna ad esprimere il suo rammarico per la mancata approvazione del ddl sulle misure alternative, per ''il taglio dei fondi destinato al lavoro dei detenuti. Ora restano 16 milioni, ma mi sono impegnata ad aumentare la somma'' e auspica di riaprire il carcere calabrese di Arghilla' rimasto come un esempio di ''dispendio del denaro pubblico''. Le soluzioni strutturali sollecitate anche dalla Corte di Strasburgo, evidenzia, ''devono portare a un cambio di rotta: il carcere deve essere l'extrema ratio. Questo Parlamento aveva una grande chance e l'ha sprecata. Mi auguro che la prossima legislatura sappia coglierla, considerandola una priorita' per il nostro Paese''. Severino parla anche degli interventi di edilizia carceraria ''nonostante gli stanziamenti originari siano stati decurtati di 228 milioni, il piano e' stato rimodulato per consegnare entro il 31 dicembre 2014 11.700 posti letto, ossia 2.273 in piu' rispetto al progetto precedente. La popolazione di detenuti e' scesa da 68.047 ai 65.747 di oggi Ottimi numeri, ma anche questo intervento da solo non bastava. Cosi' siamo partiti dai disegni di legge presentati in Parlamento e abbiamo scritto il ddl sulle misure alternative''. Ma, conclude il guardasigilli, ''purtroppo il Senato non ha varato il testo in via definitiva, nonostante il provvedimento fosse stato approvato alla Camera a larghissima maggioranza''.

red/map

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni