giovedì 23 febbraio | 04:01
pubblicato il 12/apr/2013 15:31

Carceri: saggi, depenalizzare e attenzione a lavoro detenuti

(ASCA) - Roma, 12 apr - Per contribuire al contenimento di un sovraffollamento carcerario ormai insostenibile, i saggi del gruppo di lavoro sulle riforme istituzionali hanno proposto di ''trasformare in pene principali comminabili dal giudice di cognizione alcune delle attuali misure alternative dell'esecuzione, come l'affidamento in prova e la detenzione domiciliare''.

Accanto a questo, la necessita' di ''un ampio processo di depenalizzazione di condotte che possono essere meglio sanzionate in altra sede e l'introduzione su larga scala di pene alternative alla detenzione''. Per i saggi, una particolare attenzione va dedicata ''al tema del lavoro dei detenuti, che riduce drastica mente la recidiva, rende il carcere piu' vivibile, rispetta la dignita' della persona detenuta; per questa ragione occorre una congrua assegnazione di risorse finanziarie''.

brm/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech