martedì 28 febbraio | 02:49
pubblicato il 08/ott/2013 16:57

Carceri: Napolitano, rivedere perplessita' su atti di clemenza... (1upd)

(ASCA) - Roma, 8 ott - ''Ritengo che ora, di fronte a precisi obblighi di natura costituzionale e a un imperativo morale e giuridico per assicurare lo stato delle carceri, sia giunto il momento di rivedere le perplessita' sull'adozione di atti di clemenza generale''. Lo scrive il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel messaggio inviato alle Camere.

''Rilevo - scrive ancora il Capo dello Stato - che dal 1953 al 1990 sono intervenuti tredici provvedimenti con i quali e' stata concessa l'amnistia (sola o unitamente all'indulto). In media, dunque, per quasi quaranta anni sono state varate amnistie con cadenza inferiore a tre anni. Dopo l'ultimo provvedimento di amnistia (d.P.R. n. 75 del 1990) - risalente a ventitre' anni fa - e' stata, approvata dal Parlamento soltanto una legge di clemenza, relativa al solo indulto (legge n. 241 del 2006)''. Per il presidente Napolitano, ''le ragioni dell'assenza di provvedimenti di amnistia dopo il 1990 e l'intervento, ben sedici anni dopo tale data, del solo indulto di cui alla legge n. 241 del 2006, sono da individuare, oltre che nella modifica costituzionale che ha previsto per le leggi di clemenza un quorum rafforzato (maggioranza di due terzi dei componenti di ciascuna Camera), anche in una 'ostilita' agli atti di clemenza' diffusasi nell'opinione pubblica; ostilita' cui si sono aggiunti, anche in anni recenti, numerosi provvedimenti che hanno penalizzato - o sanzionato con maggior rigore - condotte la cui reale offensivita' e' stata invece posta in dubbio da parte della dottrina penalistica (o per le quali e' stata posta in dubbio l'efficacia della minaccia di una sanzione penale)''.

''Ritengo che ora, di fronte a precisi obblighi di natura costituzionale e all'imperativo - morale e giuridico - di assicurare un ''civile stato di governo della realta' carceraria'', sia giunto il momento di riconsiderare le perplessita' relative all'adozione di atti di clemenza generale'', rimarca Napolitano.

brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech