martedì 06 dicembre | 01:47
pubblicato il 21/dic/2013 12:51

Carceri: Napolitano a Bernardini, apprezzamento per Marcia amnistia

Carceri: Napolitano a Bernardini, apprezzamento per Marcia amnistia

(ASCA) - Roma, 21 dic - ''In occasione dello svolgimento della III Marcia per l'amnistia, la giustizia e la liberta', organizzata per il giorno di Natale dai Radicali italiani, desidero esprimere il mio apprezzamento per l'iniziativa che intende riproporre all'attenzione dell'opinione pubblica, con una larga partecipazione del mondo cattolico e del volontariato, temi tradizionali delle vostre battaglie, dei quali ho piu' volte sottolineato l'importanza e l'urgenza''.

Lo scrive il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in una lettera inviata alla segretaria dei Radicali, Rita Bernardini. ''Di recente, il 7 ottobre scorso, ho inviato un messaggio alle Camere e vi ringrazio di averlo posto al centro della manifestazione. In quel testo, come e' noto, ho affrontato la drammatica questione carceraria partendo dal fatto di eccezionale rilievo costituito dal severo pronunciamento con il quale nel gennaio scorso la Corte europea dei diritti dell'uomo ha messo in mora il nostro paese, dopo aver giudicato gia' quattro anni fa la situazione delle nostre carceri incompatibile con l'art. 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. In quella sede - ha ricordato Napolitano - ho sottolineato come la necessita' di cambiare profondamente le condizioni delle carceri in Italia costituisce non solo un imperativo giuridico e politico, imposto sia dalla Convenzione Europea sia dalla nostra Carta Costituzionale, ma anche e soprattutto un dovere morale. Se infatti lo Stato deve farsi carico della sicurezza dei cittadini e delle sacrosante aspettative di giustizia delle vittime dei reati, cio' non deve esimere dal dovere di far si' che i luoghi di detenzione non umilino la dignita' delle persone e corrispondano alla funzione rieducativa della pena''.

Il Capo dello Stato ha ricordato di aver ''indicato una molteplicita' di possibili interventi legislativi e amministrativi nonche', data l'urgenza di ottenere in tempi brevi, entro il prossimo 8 maggio come richiesto dalla Corte, sostanziali riduzioni del sovraffollamento delle carceri, la possibilita' di accompagnare tali interventi con provvedimenti di clemenza generale, che avrebbero altresi' l'effetto di accelerare i tempi di amministrazione della giustizia, anch'essi attualmente incompatibili con i principi della richiamata Convenzione europea e con l'articolo 111 della nostra Costituzione''.

com-brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Riforme
M5s, Lega e Fdi chiedono voto. Fi vuole tavolo legge elettorale
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari