domenica 04 dicembre | 09:32
pubblicato il 11/gen/2013 19:43

Carceri: Monti a Pannella, amnistia non risolve grave piaga...(1 upd)

(ASCA) - Roma, 11 gen - L'amnistia non puo' rappresentare ''la soluzione del problema cosi' complesso'' come quello del sovraffollamento delle carceri italiane perche' ''non aggredisce le cause piu' strutturali'' di questa ''grave piaga''. Lo afferma il presidente del Consiglio dimissionario, Mario Monti, in una lettera inviata oggi a Marco Panella con la quale replica a quella inviatagli ad inizio settimana dallo stesso leader radicale. Nella missiva al premier Pannella sottolineava, fra l'altro, la mancanza da parte del premier di un impegno sull'amnistia, che rappresenta, sono parole di Pannella, ''la sola riforma strutturale dello Stato, della giustizia''.

''Condivido la tua valutazione circa la gravita' della disfunzione, talvolta ai limiti della paralisi, che affligge questo settore vitale dello Stato'', scrive Monti. ''Sono pero' convinto - aggiunge - che ridurre alla questione dell'amnistia la soluzione di un problema cosi' complesso non sarebbe un'impostazione realistica e costruttiva, tenuto anche conto che un'amnistia, non aggredendo le cause piu' strutturali della grave piaga delle carceri, non eviterebbe il ripresentarsi del problema in tempi successivi ed in modo forse peggiorato''.

Per Monti sarebbe ''invece necessaria una piu' larga e seria sperimentazione di misure penali alternative al carcere, una depenalizzazione di illeciti per i quali il carcere non costituisce una risposta appropriata, nuovi investimenti nell'edilizia carceraria, ma soprattutto una profonda riorganizzazione del lavoro giudiziario e responsabilizzazione dei magistrati riguardo ai tempi di trattazione dei procedimenti, in larga parte possibile anche a legislazione invariata, come dimostrano alcune importanti sperimentazioni gia' in atto. Come sai, una parte limitata ma non insignificante di queste misure era contenuta nel disegno di legge che il governo ha presentato, ma i partiti in Senato hanno preferito che un cosi' importante provvedimento non vedesse mai la luce''. fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari