martedì 28 febbraio | 11:29
pubblicato il 02/ago/2013 17:47

Carceri: Molteni, benefici ai recidivi e' diavoleria immorale

Carceri: Molteni, benefici ai recidivi e' diavoleria immorale

(ASCA) - Roma, 2 ago - ''La vergognosa reintroduzione all' interno dello ''svuotacarceri' dei benefici premiali in favore dei recidivi pluriaggravati, che altro non sono che criminali seriali, oltre che pericoloso e fortemente dannoso si rivelera' ben presto inutile per l'obiettivo di risolvere il problema del sovraffollamento. Non serve la sfera di cristallo per capire che il prossimo passaggio, dopo questi vergognosi provvedimenti ''salva delinquenti', sara' l'amnistia. I premi concessi ai recidivi sono l'ennesima diavoleria immorale. Siamo di fronte ad uno schiaffo senza precedenti alle vittime dei reati e alle persone oneste che, siamo certi, non saranno disposte ad accettare di incontrare per strada il sorriso beffardo dei loro aguzzini. A quel punto sara' rivoluzione''. Lo dichiara Nicola Molteni, capogruppo in Commissione Giustizia per la Lega Nord a Montecitorio. com-ceg/red/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Vitalizi
M5s: pensioni parlamentari come cittadini, basta ok a delibera
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech