domenica 26 febbraio | 06:24
pubblicato il 25/gen/2014 12:53

Carceri: Maroni, indulto sbagliato, non rimettere in liberta' delinquent

Carceri: Maroni, indulto sbagliato, non rimettere in liberta' delinquent

(ASCA) - Milano, 25 gen 2014 - L'indulto ''e' sbagliato'' perche' per risolvere l'emergenza carceri in Italia ''tutto si puo' fare tranne che rimettere in liberta' i delinquenti''.

Cosi' il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, ribadisce la contrarieta' Lega Nord nei confronti delle misure contenute nel cosiddetto decreto 'svuotacarceri'. Il problema, secondo Maroni, e' che ''con quest'indulto escono anche i mafiosi, addirittura quelli al 41 bis. Questa e' una preoccupazione fortissima che ho da ex Ministro dell'Interno ma anche da cittadino. Se e' cosi' il Governo deve assolutamente fermarsi e il Parlamento deve bloccare questo provvedimento''.

Maroni chiede inoltre di ''rendere piu' efficace le procedure di espulsione'' per i cittadini extracomunitari.

''E' il governo - ha sottolineato - che deve fare molto in questa direzione per alleviare il peso nelle carceri''. fcz/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech