venerdì 24 febbraio | 01:27
pubblicato il 16/ott/2013 09:20

Carceri: Latorre, per risolvere emergenza servono misure strutturali

Carceri: Latorre, per risolvere emergenza servono misure strutturali

(ASCA) - Roma, 16 ott - ''Quello del presidente Napolitano e' un messaggio sul'emergenza carceraria, e nel suo lungo, complesso messaggio vengono individuati una serie di interventi, al termine della quale viene contemplata l'ipotesi di adottare misure straordinarie. Sei anni fa, quando fu adottato il provvedimento di indulto, nelle nostre carceri vi erano 60.000 detenuti. Ne uscirono con l'indulto 26.000. Oggi, dopo 6 anni, ve ne sono 66.000. Questo significa che se noi non adottiamo alcune misure di fondo, il problema non si risolve con amnistia e indulto ogni sei anni''. Cosi' il senatore del Pd e presidente della Commissione Difesa del Senato, Nicola Latorre, a 'Prima di Tutto' su Radio 1.

''Occorre depenalizzare alcuni reati, cancellare alcuni reati intollerabili, come l'emigrazione clandestina, o come quelli previsti della legge Giovanardi, rivedere le misure di carcerazione preventiva, e in questo senso si puo' pensare di determinare provvedimenti straordinari'', ha concluso.

com-brm/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech