venerdì 24 febbraio | 12:32
pubblicato il 09/ott/2013 11:40

Carceri: Gonnella (Antigone), introdurre reato tortura nel codice penale

Carceri: Gonnella (Antigone), introdurre reato tortura nel codice penale

(ASCA) - Roma, 9 ott - ''Siamo prigionieri delle vicende di Silvio Berlusconi, e per noi che denunciamo sistematicamente da anni la condizioni umane nelle carceri e' inaccettabile.

Non vogliamo e non dobbiamo essere strumentalizzati, vorremmo che le forze politiche tornassero ad avere una funzione pedagogica, e non cercare di prendere qualche voto in piu' parlando alla pancia della gente, La questione berlusconiana deve uscire dalla questione penitenziaria, si facciano le riforme, si facciano interventi di clemenza, si evitino condanne della corte costituzionale e, soprattutto si impediscono le ingiustizie nei confronti dei carcerati e si introduca il reato di tortura nel codice penale''. Cosi' il presidente di Antigone Patrizio Gonnella, che e' intervenuto a 'Prima di tutto' su Radio1.

red/rus

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech