martedì 28 febbraio | 07:05
pubblicato il 01/apr/2014 17:46

Carceri: Giorgetti (LN), Alfano si assuma le proprie responsabilita'

(ASCA) - Roma, 1 apr 2014 - ''La Lega Nord ha richiesto la presenza in Aula del ministro Angelino Alfano non per consumare una vendetta politica per le diverse piroette operate dal ministro dell'Interno e dal partito che rappresenta, ma perche' pensiamo che l'eliminazione del reato di immigrazione clandestina sia un tema molto importante che interessa ai cittadini. Vogliamo sapere dov'e' il ministro Alfano e se il Parlamento intende eliminare il reato di immigrazione clandestina senza la presenza del ministro dell'Interno. Oggi vogliamo sapere di chi e' la responsabilita' politica di quello che avverra' nel Mediterraneo la prossima estate, quando non potremmo discutere se non delle morti che avverranno li'''.

Lo ha detto intervenendo in Aula il capogruppo della Lega Nord alla Camera, Giancarlo Giorgetti, durante la discussione della proposta di legge in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech