sabato 10 dicembre | 02:36
pubblicato il 02/apr/2014 12:19

Carceri: Cirielli (FdI-An), no a 'svuotacarceri' permanente

(ASCA) - Roma, 2 apr 2014 - ''Fratelli d'Italia- Alleanza nazionale votera' contro questo svuota carceri permanente.

Noi siamo a favore delle misure per l'umanizzazione degli istituti detentivi e per l'umanizzazione delle pene. Ma questo provvedimento smantella i principi dello Stato di diritto, della certezza della pena, e della tutela delle vittime''. E' quanto ha affermato il deputato di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale Edmondo Cirielli, componente della commissione Giustizia, intervenendo in aula in dichiarazione di voto sulla pdl delega messa alla prova. ''Questa pdl - ha proseguito Cirielli - e' addirittura peggio di uno svuota carceri, perche' interviene direttamente sulla depenalizzazione dei reati consentendo ai delinquenti di non andare nelle patrie galere o di uscire prima, estendendo i benefici anche ai recidivi. E mentre si procede nello smantellamento della certezza della pena e si abroga il reato di immigrazione clandestina, si riduce il personale delle forze dell'ordine proseguendo nel blocco del turn over''. ''E' vero - ha osservato Cirielli rispondendo al deputato Fiano- che furono Berlusconi e Tremonti a introdurre il blocco del turn over, ha ragione Fiano, ma il Pd non ha modificato questo blocco e sta impedendo che vengano assunti giovani vincitori di concorso in sostituzione di quanti vanno in pensione''. ''Nulla e' stato fatto per potenziare i servizi sociali, sui quali ricadra' un nuovo carico di responsabilita' legato alla gestione dei detenuti che saranno loro affidati. Nulla e' stato fatto per favorire l'alleggerimento del sistema carcerario stipulando accordi internazionale per fare in modo che i detenuti immigrati scontino la pena nel Paese d'origine''.

''La responsabilita' dei ritardi strutturali carcerari italiani- ha spiegato il deputato di Fdi-An- e' dei governi e dei ministri di Giustizia che si sono succeduti in questi ultimi 20 anni. Sono loro che dovrebbero rispondere davanti alla Corte dei Conti per le sanzioni che saranno comminate all'Italia dall'Ue. In Italia non ci sono troppi detenuti, siamo al di sotto della media europea, ma ci sono meno posti nelle carceri rispetto alla media Ue perche' non ne sono state costruite delle nuove o aperte quelle gia' edificate''.

''Sulla tutela della vittima Fratelli d'Italia-An- ha ricordato Cirielli- aveva proposto un emendamento di buon senso che prevedeva che se un detenuto scarcerato avesse reiterato il reato subentrasse lo Stato per il risarcimento del danno. E' stato bocciato da tutti -a eccezione della Lega- , respinto anche dal Movimento 5 Stelle che sta gettando la maschera''. ''Si tratta dunque- ha concluso Cirielli- di un provvedimento sbagliato, intempestivo che danneggia le vittime del reato e lo Stato di diritto, frutto di una classe politica di nominati''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina