mercoledì 18 gennaio | 23:36
pubblicato il 08/ago/2013 15:57

Carceri: Berretta, provvedimento strutturale. Da' gia' suoi frutti

Carceri: Berretta, provvedimento strutturale. Da' gia' suoi frutti

(ASCA) - Roma, 8 ago - ''Non posso che esprimere soddisfazione per il lavoro fatto in questi mesi che ha portato al varo di un provvedimento strutturale che incentiva l'utilizzo della detenzione domiciliare, facilita la risocializzazione dei condannati attraverso il lavoro e si muove nella direzione di avere pene piu' umane ma non per questo meno rigorose e certe''. Lo afferma il sottosegretario alla Giustizia, Giuseppe Berretta, dopo l'approvazione definitiva del decreto sull'esecuzione della pena. ''Il provvedimento varato influira' in modo sostanziale sul drammatico sovraffollamento delle carceri. Le misure approvate - spiega il sottosegretario alla Giustizia - rappresentano infatti un passo decisivo, non solo per affrontare adeguatamente l'emergenza del sovraffollamento delle carceri, ma anche per garantire una condanna che rispetti quanto prescritto dalla carta costituzionale in tema di umanita' della pena'', ''Dai dati di cui dispone il ministero della Giustizia sugli ingressi dalla liberta' negli istituti penitenziari risulta che, solo nel primo mese di applicazione del decreto, circa 300 persone non sono entrate in carcere - sottolinea Berretta - si tratta di una conferma alle stime ministeriali che avevano previsto un impatto immediato e significativo sul sovraffollamento penitenziario''.

Secondo Berretta, ''e' stato raggiunto un punto di equilibrio tra le richieste di sicurezza dei cittadini e l'obiettivo del reinserimento sociale delle persone che hanno commesso reati''. ''Il lavoro e' stato individuato come lo strumento principale di rieducazione - aggiunge il sottosegretario - molto significativo e' l'ampliamento delle possibilita' di utilizzare, a titolo volontario e gratuito, i detenuti in lavori di pubblica utilita' e inoltre sono stati aumentati gli sgravi contributivi ed il credito di imposta per chi assume i detenuti e gli ex detenuti''. ''Infine, sono stati confermati i compiti assegnati al commissario straordinario del governo per le infrastrutture carcerarie, che potra' continuare nelle sue attivita' di manutenzione straordinaria, ristrutturazione, completamento e ampliamento delle strutture penitenziarie esistenti per aumentarne la capienza'', ha concluso.

com-brm/lus/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina