venerdì 02 dicembre | 21:40
pubblicato il 30/lug/2013 18:52

Carceri: Barani, battaglia di civilta' contro carcerazione preventiva

+++Per stalking aumentare le pene+++. (ASCA) - Roma, 30 lug - ''La battaglia contro la carcerazione preventiva e' una battaglia di civilta', ad oggi che io sappia non c'e' nemmeno uno stalker in custodia cautelare in carcere, non possiamo punirne 100 per colpirne uno''. Cosi' il senatore del gruppo Grandi Autonomie e Liberta', Lucio Barani, in una nota, in merito all'emendamento presentato e approvato dall'Aula di Palazzo Madama al ddl 'svuota carceri' che fissa il tetto massimo della pena perche' si possa procedere con la custodia cautelate in carcere a 5 anni, dai 4 attualmente previsti. ''Detto questo - spiega Barani -, noi vogliamo assolutamente che gli stalker vadano in carcere e siamo pronti ad intervenire sul disegno di legge sul femminicidio per inasprire pene attualmente non congrue, ma lo svuota carceri ha un'altra finalita' e ricordo che ammonta a circa 25.000 l'anno il numero di detenuti in attesa di processo, meta' dei quali vengono poi riconosciuti innocenti e nel frattempo hanno scontato ingiustamente la pena carceraria''.

''Non solo - aggiunge Barani - i distinguo da operare in ordine del reato non possono essere collegati in modo meccanico con la finalita' della legge svuota carceri, sarebbe un'assurdita'. Per esempio, per il reato di abuso di ufficio non sono sufficienti gli arresti domiciliari come misura cautelare? Bisogna infatti tenere presente che, tolta la custodia cautelare, restano ferme tutte le altre misure cautelari previste dalla legge, compresi gli arresti domiciliari. Nessuna impunita' quindi, ma nemmeno si puo' parlare di depenalizzazione. Se invece si ritiene normale che si vada in galera, luogo deputato a scontare le pene, prima ancora dello svolgimento del processo di primo grado anche per reati minori, le cui pene fino a quattro anni (stalking compreso) non ho certo fissato io, e' un altro paio di maniche. Non e' quello che prevede l'art. 27 della nostra Costituzione circa l'effettivita' della colpevolezza''. com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Renzi: risultato aperto, in 48 ore ci giochiamo i prossimi 20 anni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari