giovedì 23 febbraio | 10:24
pubblicato il 29/ago/2014 14:42

Capezzone: contro crisi serve choc ma da Governo tasse e aspirine

Fumo propagandistico copre sbagliata politica economica Esecutivo (ASCA) - Roma, 29 ago 2014 - "I dati sul Pil sono un bollettino di guerra. E, allo stato, non c'e' purtroppo motivo di sperare in una prossima positiva inversione di tendenza". Lo dichiara in una nota Daniele Capezzone, Forza Italia, presidente della Commissione Finanze della Camera.

"Serviva e servirebbe ancora - osserva - uno choc positivo, ma invece dal Governo Renzi sono venute o piu' tasse (su casa e risparmio: dagli effetti devastanti) o inutili aspirine".

"La triste realta' e' che, ponendosi in una linea di continuita' con i precedenti governi di questi anni, dal Monti al Letta Uno al Letta Due, anche Renzi - osserva Capezzone - ha sbagliato politica economica, non essendo stato in grado di incidere su spesa e debito, e avendo aggravato il quadro fiscale".

(Segue) Pol/Bac

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech