sabato 03 dicembre | 06:29
pubblicato il 26/apr/2014 15:16

Canonizzazioni: Casini, amore per Italia visita Wojtyla in Parlamento

Canonizzazioni: Casini, amore per Italia visita Wojtyla in Parlamento

(ASCA) - Roma, 26 apr 2014 - ''La visita del Santo Padre al Parlamento italiano fu per noi tutti, indipendentemente dalle posizioni politiche, culturali e religiose, una grande emozione. Simboleggio' il suo amore verso l'Italia e gli italiani. Lui, che era venuto da lontano, da un Paese comunista, ma che piu' di qualsiasi altro aveva concorso alla caduta del muro di Berlino e al superamento di un regime disumano, ci sprono' all'attenzione verso gli ultimi, pensando ai carcerati, a coloro che soffrivano, dimenticati spesso anche dalla politica e ci richiamo' alle radici cristiane dell'Europa, un'Europa che deve aprirsi agli altri senza dimenticare chi e', da dove viene e qual e' la sua identita' profonda''. E' quanto dichiara in una nota Pier Ferdinando Casini, che domani sara' in piazza San Pietro ricordando quando, in veste di Presidente della Camera, ricevette Giovanni Paolo II nell'Aula di Montecitorio.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari