giovedì 19 gennaio | 20:50
pubblicato il 05/set/2014 13:03

Cannabis: Manconi, ok produzione terapeutica in stabilimento militare

(ASCA) - Roma, 5 set 2014 - ''E' stata dura ma ce l'abbiamo fatta. Il ministro della Difesa ha dato il suo immediato consenso ed e' di queste ore il tanto atteso parere favorevole da parte del ministero della Salute'' per il via libera alla produzione di cannabis a scopi terapeutici da parte dello stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze. Lo afferma il senatore del Partito democratico Luigi Manconi, presidente della commissione Diritti Umani di Palazzo Madama.

''La vicenda e' sommamente istruttiva: ci sono voluti ben sette anni perche' un farmaco, capace di ridurre il dolore dei pazienti e di intervenire sui sintomi di numerose patologie, venisse sottratto all'interdizione ideologica e morale di un tabu' oscurantista, privo di qualunque fondamento scientifico e di qualunque argomentazione razionale'' aggiunge il senatore.

''Si tratta di una buona notizia, finalmente, per quanto riguarda la cannabis terapeutica - prosegue e ricorda Manconi -. Nel gennaio scorso proposi con un disegno di legge, che fosse lo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze l'azienda pubblica, di diretta dipendenza dal Ministero della Difesa, a produrre i farmaci cannabinoidi.

L'utilizzo di questi farmaci e' consentito nel nostro paese dal lontano 2007, eppure, nel corso del 2013 appena qualche decina di pazienti ha potuto farvi ricorso. Cio' a causa di una procedura lenta e farraginosa che prevede il seguente percorso: medico curante, farmacia ospedaliera, ministero della Salute, ancora farmacia ospedaliera, quindi importazione e infine paziente''. ''L'acquisto all'estero di questi farmaci - continua il senatore - comporta tempi infinitamente lunghi per la loro disponibilita' e costi abnormi per singolo prodotto. E questo ha fatto si' che a tutt'oggi non una sola azienda farmaceutica italiana abbia chiesto la licenza per questa produzione. Da qui la mia proposta di affidare allo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze, che gia' produce presidi sanitari e medicinali, l'incarico di provvedere al fabbisogno nazionale, nelle condizioni di massima sicurezza''.

com-njb

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale