lunedì 16 gennaio | 12:49
pubblicato il 11/ott/2013 12:00

Cancellieri: giustizia-spettacolo è problema,misure entro 2 mesi

Ministro: processo civile e velocizzazione penale in riforma

Cancellieri: giustizia-spettacolo è problema,misure entro 2 mesi

Roma, 1 ott. (askanews) - Il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri è convinta che "la giustizia spettacolo è un problema". "In questi anni - ha spiegato intervistata da Radio 24 - ci sono stati eccessi, momenti pesanti, ma non dimentichiamo quello che ha funzionato". Per quanto riguarda i casi di malagiustizia "Tortora è il caso che ha fatto più male, il primo e il più doloroso. Poi ce ne sono stati altri, ma non facciamo nomi". La violazione del segreto istruttorio è un problema? "Sì, lo è" ha risposto spiegando con una battuta che è più 'facile' guidare "i prefetti che sono gerarchizzati" piuttosto dei magistrati. La riforma della giustizia riguarderà "carceri, processo civile e velocizzazione processo penale. Su questi temi faremo molto presto, un mese, due mesi per approntare alcuni provvedimenti e alcune leggi delega nel settore" ha concluso.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Spazio, lanciato razzo di SpaceX dopo l'esplosione di settembre
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche