giovedì 19 gennaio | 10:04
pubblicato il 07/feb/2011 14:07

Campo rom/ Consiglio d'Europa:Comunità vulnerabili da proteggere

Vicesegretario De Boer Buquicchio: Applicare misure di sostegno

Campo rom/ Consiglio d'Europa:Comunità vulnerabili da proteggere

Bruxelles, 7 feb. (askanews) - Il vice segretario generale del Consiglio d'Europa, Maud de Boer Buquicchio, ha commentato, con una nota diramata oggi a Strasburgo, il tragico incidente della baraccopoli di Roma in cui sono morti quattro bambini rom. "La tragica morte la scorsa notte di quattro bambini rom - ha detto de Boer Buquicchio - ci ricorda tristemente le condizioni in cui vivono oggi in Europa numerosi cittadini rom. Mentre devono ancora essere chiarite le cause dell'incidente, è chiaro che i rom costituiscono una minoranza vulnerabile che merita la nostra protezione. E' la ragione per la quale lo scorso ottobre - ha ricordato - gli Stati membri del Consiglio d'Europa hanno concordato delle misure specifiche a sostegno delle comunità rom".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina