domenica 11 dicembre | 07:34
pubblicato il 03/dic/2013 15:36

Campania: Sel, decreto su Terra dei Fuochi primo importante passo

(ASCA) - Roma, 3 dic - ''Il decreto sulla Terra dei Fuochi e' un primo passo importante. Impone finalmente nell'agenda politica nazionale una vera e propria emergenza che sta sconvolgendo la vita di centinaia di migliaia di persone''.

Lo afferma il deputato Arturo Scotto, segretario regionale di Sel Campania, commentando il decreto legge sulla 'terra dei fuochi' approvato oggi dal Consiglio dei ministri.

''Ora, accanto alle misure repressive per gli inquinatori e i loro mandanti, va fatta rapidamente la mappatura dei siti inquinati - aggiunge - per tutelare e salvaguardare le produzioni agricole e alimentari di quella zona, che produce prodotti di altissima qualita' conosciuti e apprezzati in tutto il mondo, e definire cosi' le zone no food. Da questo punto di vista sono fondamentali le opere di bonifica e le relative risorse che a esse saranno destinate. Occorre fare presto, conclude l'on. Scotto, per evitare che tutto il settore agricolo vada in crisi e si perdano migliaia di posti di lavoro''.

com-sgr/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina