martedì 24 gennaio | 12:12
pubblicato il 02/gen/2013 15:58

Campania: domani Barca giudica interventi realizzati con fondi Ue

Campania: domani Barca giudica interventi realizzati con fondi Ue

(ASCA) - Roma, 2 gen - Domani, 3 gennaio, il Ministro per la Coesione territoriale, Fabrizio Barca, sara' in Campania per visitare due siti sui quali sono stati realizzati interventi finanziati con risorse comunitarie dei programmi Operativi Regionali (POR) FESR 2007-2013. Lo comunica, in una nota, il Ministro per la Coesione territoriale. Il Ministro si rechera' prima a Salerno e poi a Ercolano (Napoli) per posizionare simbolicamente una targa con cui evidenziare se gli interventi realizzati hanno raggiunto l'obiettivo di risultato o se, al contrario, non l'hanno conseguito. Nell'ambito delle articolazioni dello Stato che hanno la responsabilita' dell'allocazione dei fondi europei e del loro impiego, questa iniziativa del Ministro Barca mette in luce sia buone pratiche sia problemi di programmazione e attuazione per sollecitare l'attenzione dei cittadini e dei media, a loro volta impegnati a vigilare e a pretendere che i fondi messi a disposizione vengano spesi bene.

La targa con segnaposto verde, utilizzata per indicare l'intervento di successo, sara' assegnata all'Impianto di trattamento della frazione organica dei rifiuti nella zona industriale di Salerno, in via Andrea De Luca, dove il Ministro Barca si rechera' alle ore 12, accompagnato dal sindaco Vincenzo De Luca e dal governatore della Campania Stefano Caldoro. Da li', poi, il Ministro si spostera' ad Ercolano, ed in particolare alle Scuderie Reali di Villa Favorita in corso Resina 39, dove alle ore 14 e 30, alla presenza dello stesso Governatore Caldoro e del sindaco Vincenzo Strazzullo, posizionera' la targa con segnaposto rosso, per evidenziare l'intervento non riuscito. La visita di domani e' stata programmata a seguito dei sopralluoghi compiuti a novembre scorso da un team di amministratori pubblici che ha visionato venti interventi in Campania e venti in Sicilia, per un totale di 40, sui quali sono stati investiti fondi europei per circa un miliardo di euro. In alcuni casi gli interventi pubblici hanno raggiunto il risultato, in altri hanno fallito, ma le verifiche hanno restituito quasi sempre un quadro diverso dalle risultanze delle ''carte'', cioe' dei riscontri formali e burocratici, a dimostrazione che un ruolo di supervisione, coordinamento e sollecitazione delle amministrazioni centrali puo' aumentare l'efficacia della spesa pubblica, purche' venga svolto in modo concreto e a diretto contatto con il territorio. com-dab/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
M5s
Grillo precisa testo:Trump-Putin statisti forti, bene se dialogano
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4