lunedì 20 febbraio | 09:35
pubblicato il 02/gen/2013 15:58

Campania: domani Barca giudica interventi realizzati con fondi Ue

Campania: domani Barca giudica interventi realizzati con fondi Ue

(ASCA) - Roma, 2 gen - Domani, 3 gennaio, il Ministro per la Coesione territoriale, Fabrizio Barca, sara' in Campania per visitare due siti sui quali sono stati realizzati interventi finanziati con risorse comunitarie dei programmi Operativi Regionali (POR) FESR 2007-2013. Lo comunica, in una nota, il Ministro per la Coesione territoriale. Il Ministro si rechera' prima a Salerno e poi a Ercolano (Napoli) per posizionare simbolicamente una targa con cui evidenziare se gli interventi realizzati hanno raggiunto l'obiettivo di risultato o se, al contrario, non l'hanno conseguito. Nell'ambito delle articolazioni dello Stato che hanno la responsabilita' dell'allocazione dei fondi europei e del loro impiego, questa iniziativa del Ministro Barca mette in luce sia buone pratiche sia problemi di programmazione e attuazione per sollecitare l'attenzione dei cittadini e dei media, a loro volta impegnati a vigilare e a pretendere che i fondi messi a disposizione vengano spesi bene.

La targa con segnaposto verde, utilizzata per indicare l'intervento di successo, sara' assegnata all'Impianto di trattamento della frazione organica dei rifiuti nella zona industriale di Salerno, in via Andrea De Luca, dove il Ministro Barca si rechera' alle ore 12, accompagnato dal sindaco Vincenzo De Luca e dal governatore della Campania Stefano Caldoro. Da li', poi, il Ministro si spostera' ad Ercolano, ed in particolare alle Scuderie Reali di Villa Favorita in corso Resina 39, dove alle ore 14 e 30, alla presenza dello stesso Governatore Caldoro e del sindaco Vincenzo Strazzullo, posizionera' la targa con segnaposto rosso, per evidenziare l'intervento non riuscito. La visita di domani e' stata programmata a seguito dei sopralluoghi compiuti a novembre scorso da un team di amministratori pubblici che ha visionato venti interventi in Campania e venti in Sicilia, per un totale di 40, sui quali sono stati investiti fondi europei per circa un miliardo di euro. In alcuni casi gli interventi pubblici hanno raggiunto il risultato, in altri hanno fallito, ma le verifiche hanno restituito quasi sempre un quadro diverso dalle risultanze delle ''carte'', cioe' dei riscontri formali e burocratici, a dimostrazione che un ruolo di supervisione, coordinamento e sollecitazione delle amministrazioni centrali puo' aumentare l'efficacia della spesa pubblica, purche' venga svolto in modo concreto e a diretto contatto con il territorio. com-dab/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia