domenica 04 dicembre | 07:19
pubblicato il 14/mar/2013 12:00

Camere/ Domani al via legislatura n.17: giovani, debuttanti e Big

Si apre il Parlamento più giovane della storia e della Ue

Camere/ Domani al via legislatura n.17: giovani, debuttanti e Big

Roma, 14 mar. (askanews) - Giovani, new entry, donne: il nuovo Parlamento apre i battenti domani e si presenta con 567 neo-eletti su un totale di 945 parlamentari. Ben il 60% di coloro che avranno un seggio a Camera e Senato non ha mai varcato la soglia di Montecitorio e Palazzo Madama, senza dubbio il Parlamento più giovane e con il maggior numero di donne della storia. Più giovane anche nel confronto con i parlamenti europei - Francia, Germania, Spagna e Gran Bretagna - e anche con quello Usa (età media 50 anni). L'età media di deputati e senatori, infatti, è 48 anni, 34 sono gli under 30, il 31% del totale sono donne. Secondo uno studio di Coldiretti i deputati avranno un'età media di 45 anni, i senatori di 53 anni. Nella scorsa legislatura i deputati avevano in media 9 anni di più e i senatori 4. Sale, poi, in media di dieci punti percentuali, la rappresentanza femminile: nella legislatura alle spalle era del 21% alla Camera e del 19% al Senato, adesso sarà rispettivamente del 32% e del 30%. Il gruppo parlamentare con l'età media più bassa è di gran lunga il Movimento 5 Stelle, con 37 anni (33 alla Camera e 46 al Senato), davanti a Lega Nord con 45 anni (42 alla Camera e 48 al Senato), al Partito Democratico (Pd) con 49 (47 alla Camera e 54 al Senato), a Sinistra ecologia e libertà (Sel) con 47 anni (46 alla Camera e 50 al Senato), al raggruppamento Lista Monti-Udc- Fli con 55 anni (55 anni alla Camera e 56 anni al Senato) e al Popolo della Libertà (Pdl) con 54 anni (50 alla Camera e 57 al Senato). Tanti volti nuovi ma anche tanti 'big' che restano nelle aule parlamentari, passando magari da una camera all'altra. E' il caso del leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini che, in coalizione con Monti, entra al Senato. Non passa a Palazzo Madama Giulia Buongiorno, esponente di primo piano di Fli, presidente della commissione giustizia della Camera nella passata legislatura e candidata anche alla regione Lazio. Fuori anche il leader del partito Gianfranco Fini. Per Fli l'unico rappresentante nella camera alta sarà Benedetto Della Vedova.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari