sabato 03 dicembre | 06:01
pubblicato il 31/lug/2011 17:05

Camere/ Da domani ultimo sprint pre vacanze a insegna di Milanese

Tra i temi anche bilanci e tagli, dopo quello deciso dal Colle

Camere/ Da domani ultimo sprint pre vacanze a insegna di Milanese

Roma, 31 lug. (askanews) - Ultimo sprint in Parlamento, da domani a mercoledì, prima della chiusura estiva, dei lavori di Camera e Senato che riprenderanno la seconda settimana di settembre, salvo emergenze dettate dalla crisi o da eventi particolari. A meno che il governo non decida di accettare quanto richiesto dalle opposizioni e decidere martedì in sede di capigruppo di discutere subito, alle Camere, della crisi. A occupare deputati e senatori prima di raggiungere le mete delle vacanze, saranno soprattutto quattro questioni. I bilanci interni di Camera e Senato con i tagli alle spese del Parlamento in parallelo e a coronamento di quanto disposto dal Governo con la manovra e dal Capo dello Stato per il Quirinale. Il rifinanziamento delle missioni all'estero approvato dal Senato e che attende il via libera definitivo dalla Camera. Il decreto sui rimpatri che, al contrario, è stato licenziato da Montecitorio ma non ancora da palazzo Madama. Il voto dell'aula sull'autorizzazione ad aprire le cassette di sicurezza intestate al deputato Pdl Marco Milanese e ad utilizzare i tabulati telefonici che lo riguardano chieste dai pm napoletani e già accordate all'unanimità dalla Giunta. Il voto sull'autorizzazione all'uso delle intercettazioni nei confronti del coordinatore del Pdl Denis Verdini. Rinviato a settembre invece l'esame della richiesta di arresto di Milanese. Al Senato, il bilancio interno sarà discusso e probabilmente approvato in aula già domani sera, lasciando spazio martedì e se necessario mercoledì alla conversione in legge del decreto sul rimpatri. L'aula della Camera, al contrario, domani esaurirà la discussione sia sul rifinaziamento delle missioni italiane all'estero, sia il dibattito sul bilancio interno. Confidando di riuscire nella giornata di martedì a votare entrambe i provvedimenti insieme alla decisione su Milanese e Verdini. A san Macuto, invece, i lavori delle commissioni bicamerali si concluderanno questa settimana, probabilmente martedì ma senza escludere una coda mercoledì, con la discussione dell'atto di indirizzo per il pluralismo dell'informazione in Rai che la maggioranza vorrebbe far approvare da mesi e l'audizione al Copasir del direttore del Dis Gianni De Gennaro. Durante la quale è possibile che commissari di opposizione sollevino la questione della sicurezza del ministro dell'Economia Giulio Tremonti che ha raccontato di aver chiesto ospitalità a Marco Milanese nell'appartamento romano a Campo Marzio perchè convinto di essere spiato. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari