martedì 24 gennaio | 08:10
pubblicato il 11/lug/2014 15:02

Camere commercio: Romani (Fi), no taglio, miglioriamo servizi a imprese

(ASCA) - Roma, 11 lug 2014 - ''Butta via il bambino con l'acqua sporca: e' quello che sta facendo Renzi con le Camere di Commercio che, di fatto, rischia di cancellare una realta' virtuosa, garanzia di servizi per le nostre imprese. Nel decreto di riforma della Pubblica Amministrazione, all'esame della Camera, e' previsto, infatti, il dimezzamento dei diritti camerali a partire dal 2015. Cio' costituisce, senza giri di parole, il presupposto per spazzare via il sistema camerale italiano senza curarsi del ruolo che le Camere di Commercio hanno svolto, anche in questi ultimi anni di terribile crisi economica, di sostegno alle imprese italiane, promuovendo l'economia territoriale ed incoraggiando l'internazionalizzazione''. Lo dichiara il presidente Fi al Senato, Paolo Romani. ''Un modello positivo di gestione di un ente pubblico affidato ai privati, profondamente inclusivo e radicato sul territorio - continua -. Cancellare questi enti capillari, che peraltro, come dimostrato, rispettano appieno i criteri di economicita', con il solo scopo del taglio dei costi, rischia solo di ottenere il risultato contrario, in termini di disservizi, costi aggiuntivi e ulteriori difficolta' per le imprese stesse. Nulla a che vedere con un'ampia riforma che miri davvero a rendere il sistema ancora piu' efficiente, piu' moderno e al passo con l'evoluzione tecnologica, sempre piu' rispondente alle esigenze delle imprese e del mercato.

Per questo, ci adopereremo affinche' il governo avvii un confronto serio sul punto, e non trasformi i tagli alla spesa pubblica nella riduzione ed il peggioramento di servizi alle imprese, e soprattutto nell'eliminazione di un supporto cosi' fondamentale come quello che il sistema camerale ha saputo rappresentare per le imprese italiane''.

com-njb ''Butta via il bambino con l'acqua sporca: e' quello che sta facendo Renzi con le Camere di Commercio che, di fatto, rischia di cancellare una realta' virtuosa, garanzia di servizi per le nostre imprese. Nel decreto di riforma della Pubblica Amministrazione, all'esame della Camera, e' previsto, infatti, il dimezzamento dei diritti camerali a partire dal 2015. Cio' costituisce, senza giri di parole, il presupposto per spazzare via il sistema camerale italiano senza curarsi del ruolo che le Camere di Commercio hanno svolto, anche in questi ultimi anni di terribile crisi economica, di sostegno alle imprese italiane, promuovendo l'economia territoriale ed incoraggiando l'internazionalizzazione. Un modello positivo di gestione di un ente pubblico affidato ai privati, profondamente inclusivo e radicato sul territorio. Cancellare questi enti capillari, che peraltro, come dimostrato, rispettano appieno i criteri di economicita', con il solo scopo del taglio dei costi, rischia solo di ottenere il risultato contrario, in termini di disservizi, costi aggiuntivi e ulteriori difficolta' per le imprese stesse. Nulla a che vedere con un'ampia riforma che miri davvero a rendere il sistema ancora piu' efficiente, piu' moderno e al passo con l'evoluzione tecnologica, sempre piu' rispondente alle esigenze delle imprese e del mercato.

Per questo, ci adopereremo affinche' il governo avvii un confronto serio sul punto, e non trasformi i tagli alla spesa pubblica nella riduzione ed il peggioramento di servizi alle imprese, e soprattutto nell'eliminazione di un supporto cosi' fondamentale come quello che il sistema camerale ha saputo rappresentare per le imprese italiane.'' Lo dichiara il presidente del Gruppo Forza Italia - PDL Senato, Paolo Romani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4