sabato 10 dicembre | 08:04
pubblicato il 12/gen/2015 19:51

Camera vota a rilento, polemiche sul voto segreto

M5s accusa Boldrini: ha salvato il patto del Nazareno

Camera vota a rilento, polemiche sul voto segreto

Roma, 12 gen. (askanews) - Procede a rilento in Aula alla Camera l'esame del ddl che riforma la Costituzione: il ritmo è di un voto all'ora, due in tutto dall'inizio della seduta, entrambi su emendamenti (bocciati) che proponevano il dimezzamento del numero dei parlamentari. A rallentare l'iter gli interventi di parte dell'opposizione, a raffica quelli del Movimento 5 stelle che ha aperto il dibattito attaccando la presidente della Camera, Laura Boldrini.

I deputati pentastellati hanno puntato il dito contro la decisione di concedere al massimo 7 voti a scrutinio segreto, nessuno sulla materia elettorale. Per Danilo Toninelli si è trattato di una decisione "politica": il parlamentare grillino ha raccontato di aver ascoltato un componente Fi della Giunta dire a uno del Pd "abbiamo salvato il patto del Nazareno". Quindi ha aggiunto: "E' un patto segreto che svilisce il Parlamento e lei Boldrini non ha avuto il coraggio di prendere una decisione non politica".

"Questa - si è difesa Boldrini - è una sua valutazione: io non ho ceduto a nessuna pressione politica, ho fatto una valutazione tecnica, i membri della Giunta si sono espressi, io ho tirato le conclusioni e se lei è onesto ammetta che la maggioranza della Giunta propendeva per quella interpretazione, non aveva senso ignorare l'organo preposto, sarebbe stato incoerente". Secondo Riccardo Fraccaro (M5S) quella "maggioranza è incostituzionale". La presidente della Camera ha quindi replicato: "Vi appellate costantemente alla Giunta e io proprio per chiarezza e trasparenza l'ho riunita perché quell'organo è centrale".

Nel dibattito è intervenuto anche il deputato di Fi Maurizio Bianconi che ha sollecitato Boldrini ha "dire che è personalmente convinta, sentita anche la Giunta, che non ci vuole il voto segreto. Non ci può dire che si è attenuta alla maggioranza della Giunta per chiarire le questioni perché questo Parlamento è schiacciato da una maggioranza preponderante e da una minoranza che in larga parte non fa il suo dovere. Non nascondiamoci dietro a un dito, 'cca nisciun'è fess': esiste il patto del Nazareno, hanno salvato il patto del Nazareno".

Luc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina