domenica 26 febbraio | 11:48
pubblicato il 30/set/2014 19:36

Camera: Vecchio (Sc), tagli dipendenti fasulli e vergognosi

(ASCA) - Roma, 30 set 2014 - ''Il collega Stefano Dambruoso ha fatto bene ad astenersi nella votazione di oggi sui tagli degli stipendi dei dipendenti della Camera. Si tratta infatti di tagli fasulli, di un'inaccettabile presa in giro di tutti quegli italiani che sperano ancora nell'onesta' della politica e dell'indotto dei palazzi del potere. Come al solito, si sono mantenuti i privilegi e gattopardescamente si cambia tutto per non cambiare niente''. Lo ha dichiarato il deputato di Scelta civica Andrea Vecchio. ''E' gia' gravissimo che l'entrata in vigore del provvedimento sia fissata al lontano 2018. Ma, soprattutto, e' intollerabile che il tetto dello stipendio verra' considerato al netto dei contributi previdenziali e delle varie inspiegabili indennita' di funzione e con l'introduzione di un incentivo di produttivita' per i dipendenti che lo abbiano superato. Il che significa che molti dipendenti Camera - aggiunge - senza alcuna preparazione specifica continueranno a superare abbondantemente il famoso tetto dei 240.000 euro annui. Vale a dire che un commesso con qualche decina d'anni di servizio, guadagnera' ancora piu' del presidente del Consiglio dei ministri, piu' di un astronauta, di un primario di chirurgia oncologica o di un ingegnere.

Insomma, se possibile sara' ancora peggio di prima, perche' al danno si e' unita la beffa''.

''Una vergogna per precari, disoccupati, sottoccupati, cittadini che stentano ad arrivare alla fine del mese e che si vedono raggirati dai dipendenti della Camera e da chi ha votato questi presunti tagli ai loro stipendi.

Sono centinaia i protetti dalla politica, ridicolmente vestiti in livrea come dei camerieri, grottescamente remissivi e servizievoli con i cosiddetti onorevoli, che per questa loro mansuetudine bovina percepiscono buste paga da sogno senza avere alcuna competenza che le giustifichi. Anzi, i dipendenti Camera sono assolutamente improduttivi.

Tuttavia, non sapremo mai quanto sono inutili e impreparati, perche' la valutazione sulla propria professionalita' per ottenere gli scatti dello stipendio, la fanno internamente.

Insomma, e' evidente che alla Camera dei deputati - conclude Vecchio -, trasparenza e obiettivita' sono due principi cardine''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech