lunedì 20 febbraio | 12:52
pubblicato il 05/dic/2013 14:32

Camera: Sereni, tagli 23,5 mln in tre anni. Riprendere dialogo sindacati

(ASCA) - Roma, 5 dic - ''L'ufficio di presidenza della Camera dei deputati ha deciso a maggioranza, su proposta del Comitato Affari del Personale che ho il compito di presiedere, alcune misure sulle retribuzioni del personale. I risparmi saranno di 450mila euro dal gennaio 2014, per il taglio o la riduzione di alcune indennita' considerate non piu' attuali, e di 22 milioni di euro a partire dal gennaio 2016 per il mancato adeguamento automatico delle retribuzioni bloccato per gli anni 2014 e 2015''. Lo annuncia in una nota la vice-presidente della Camera, Marina Sereni, ''Si tratta di un altro tassello di un percorso iniziato con questa legislatura - spiega Sereni - motivato dalla straordinaria crisi economica che ha colpito il Paese e dalla necessita' di contenere le spese di funzionamento del Parlamento, puntando a riconoscere invece il merito e le competenze del personale.

Sono rammaricata perche', nonostante un'ampia discussione, non sia stato possibile raggiungere una intesa con le organizzazioni sindacali dei dipendenti con le quali tuttavia siamo impegnati a riprendere e recuperare rapidamente il confronto''.

Con la decisione di ieri, come si legge nel comunicato della Camera, ''viene abolita l'indennita' di rischio meccanografica e di immissione dati, spettanti a chi lavora davanti a macchinari e strumenti meccanici. Viene ridotta del 50% l'indennita' di maneggio valori. Viene limitata l'indennita' di missione a quelle che si svolgono fuori dal territorio nazionale e presso organismi e istituzioni europee e internazionali. Questo taglio comporter a' un risparmio di 450mila euro dal gennaio 2014. Inoltre e' stato deciso che non ci sara' recupero, ne' conguaglio per il mancato adeguamento automatico delle retribuzioni per gli anni 2014 e 2015 ma ne e' previsto il ripristino nel 2016. I risparmi saranno di 22 milioni di euro dal gennaio 2016''. ''Nei prossimi giorni - conclude Sereni - continueremo a lavorare, come Comitato affari del personale, sugli altri argomenti contenuti nelle linee di indirizzo stabilite dall'Ufficio di Presidenza in luglio e sulle proposte avanzate dalle piattaforme delle Organizzazioni Sindacali, avendo come obiettivi la riorganizzazione del lavoro della Camera secondo principi di valorizzazione del merito e contenimento della spesa''.

com-sgr/red

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
CubSat, attivo primo laboratorio spaziale sperimentale
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia