lunedì 05 dicembre | 13:37
pubblicato il 24/ott/2013 15:20

Camera: Sereni riceve vicepresidente Parlamento israeliano

Camera: Sereni riceve vicepresidente Parlamento israeliano

(ASCA) - Roma, 24 ott - ''E' positivo che si sia riaperto un dialogo tra Israele e Palestina. I colloqui sono in corso, ma sarebbe sbagliato essere troppo ottimisti. Tuttavia, mentre Benjamin Netanyahu e Mahmoud Abbas continuano a trattare, perche' il processo di pace abbia concrete possibilita' di successo e' fondamentale il sostegno internazionale, dell'Europa, degli Usa, dell'Italia. Perche', se e quando sara' il momento, soltanto quel forte sostegno sara' capace di bilanciare le resistenze interne, in entrambi i Paesi, di chi quella pace non vuole raggiungere. Di questo, ma anche della situazione di Israele, dell'Italia, dei ruoli del Parlamento italiano e israeliano, dei laburisti nella Knesset e del Pd alla Camera e al Senato, hanno parlato il Vicepresidente del parlamento israeliano, Yehiel Hilk Bar ricevuto questa mattina dalla Vicepresidente della Camera, Marina Sereni''. E' quanto si legge in una nota della Camera.

''La Knesset - ha detto il Vicepresidente Yehiel Hilk Bar, esponente del Labor Party - e' fortemente rinnovata. Noi laburisti non siamo entrati nel governo, perche', mentre appoggiamo Netanyahu nel suo impegno per la pace, e lo sosteniamo piu' di alcuni che sono al governo con lui, non siamo convinti della sua piattaforma sociale''.

Yehiel Hilk Bar, presidente di un intergruppo parlamentare che coinvolge esponenti di tutti i partiti per la promozione della soluzione ''due Stati per due popoli'' ha risposto alla Vicepresidente Sereni a proposito del ruolo della Knesset per la pace: ''Non ha un ruolo formale - ha spiegato - ma il fatto che nei giorni scorsi, a Ramallah, parlamentari israeliani e palestinesi, di sinistra, di centro e di destra si siano incontrati e si siano scambiati opinioni su questo tema, ha avuto un grande rilievo mediatico e politico''.

La Vicepresidente Sereni ha colto l'occasione per ribadire l'amicizia del Parlamento italiano verso Israele e le sue istituzioni democratiche e per ricordare l'impegno del Governo Letta - testimoniato anche nei giorni scorsi nell'incontro con Netanyahu - per favorire in ogni modo i colloqui di pace in Medio Oriente.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari