mercoledì 07 dicembre | 21:06
pubblicato il 11/mar/2013 12:56

Camera: neo deputati in fila per registrazione. Grillini in silenzio

(ASCA) - Roma, 11 mar - La Legislatura XVII prendera' il via ufficialmente venerdi' con la prima seduta alla Camera dei Deputati (e al Senato) ma questa mattina, nella sala del Mappamondo a Montecitorio - dove e' stata istituita l''accoglienza' per i nuovi deputati - sono iniziate le procedure per la registrazione dei 630 componenti.

Registrazione che continuera' fino alle 20 di martedi' 19 marzo. Dalle nove di questa mattina i neo eletti, molti di loro sconosciuti, hanno passeggiato curiosi per i corridoi di Montecitorio prima di effettuare le procedure previste dalla registrazione. Nella sala del Mappamondo si comincia con la foto, necessaria per le pubblicazioni ufficiali e per il rilascio del tesserino unico. Terminato questo primo passo gli eletti forniranno i propri dati anagrafici e amministrativi e saranno chiamati a firmare l'autorizzazione all'uso della propria foto e alla pubblicazione online dell'indirizzo di posta elettronica che gli verra' assegnato. Fatto questo per i neo deputati sara' la volta di compilare la dichiarazione dei redditi da lavoro previsti per il 2013. Conclusa la parte burocratica i deputati depositeranno la firma digitale e verra' consegnata loro la password per accedere alla Camera e agli altri servizi. Le procedure si concluderanno con la consegna del tesserino unico, necessario per le votazioni elettroniche e per la rilevazione delle presenze. Il primo a sottoporsi a questo 'rito' e' stato il deputato di Sel Michele Ragosta, seguito a ruota dagli altri colleghi.

Rispetto al passato stupisce la numerosa delegazione femminile. Un bene, come sottolineato dalla neo eletta Marietta Tidei, del Pd: ''Credo ci fosse bisogno di un Parlamento piu' rosa'', anche se ''adesso la situazione e' confusa: non si possono fare previsioni''.

Nonostante le molte facce nuove l'attenzione di cronisti e fotografi e' stata tutta per lo 'sbarco' in Parlamento dei grillini, presenza nuova nei corridoi di Montecitorio. Abiti casual e facce spaesate, gli eletti del M5S si sono fatti scortare dai commessi fin dentro la Sala del Mappamondo, dedicando ai cronisti solo poche parole. Bocche cucite anche all'uscita tanto che alcuni grillini si sono riparati dietro vistosi occhiali scuri. Solo in pochi hanno affrontato le domande dei cronisti, a differenza dei colleghi degli altri partiti. In questo momento le procedure per la registrazione stanno proseguendo con alcune difficolta' vista la coda di deputati davanti alle 14 postazioni installate nella Sala del Mappamondo.

red/fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Renzi: governo istituzionale ma largo, sennò non temo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni