domenica 26 febbraio | 18:25
pubblicato il 27/giu/2013 16:48

Camera: Marazziti(Sc), si' a ratifica trattato Onu su commercio armi

(ASCA) - Roma, 27 giu - ''Oltre cinquanta deputati, tra Scelta Civica, Sel, Pd, M5s, Pdl, Lega e Misto, hanno raccolto l'invito del gruppo dei 'parlamentari per la pace' depositando un proposta di legge di ratifica ed esecuzione del Trattato Onu sul commercio delle armi. E' bene che l'Italia sia tra i primi cinquanta paesi a ratificare un Trattato da cui dipende la sicurezza dei cittadini, il contrasto al contrabbando internazionale e la stessa durata dei conflitti in corso o la possibilita' della pace. Dobbiamo approvare questa legge entro settembre, prima della prossima riunione Onu a New York''.

Lo rende noto il capogruppo in commissione Esteri della Camera, Mario Marazziti.

''Il Trattato -spiega Marazziti- prevede l'introduzione in tutti i paesi di standard piu' rigorosi su importazioni, esportazioni e trasferimenti di sistemi d'arma, rendendo piu' responsabile e trasparente il commercio delle armi nel mondo.

Lo scorso 3 giugno, le Nazioni Unite hanno dato il via alla firma dei paesi: servira' la ratifica di 50 paesi affinche' il trattato entri in vigore''.

com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech