mercoledì 22 febbraio | 05:06
pubblicato il 25/set/2014 12:24

Camera, in corso votazioni pdl su orari negozi. Ok in giornata

(ASCA) - Roma, 25 set 2014 - L'Aula della Camera ha iniziato l'esame della proposta di legge sull'orario di apertura dei negozi con la votazione degli emendamenti al testo licenziato in commissione. Le nuove norme all'esame prevedono alcune limitazioni alla liberalizzazione degli orari degli esercizi commerciali, introducendo l'obbligo di chiusura per almeno sei, tra i giorni festivi dell'anno. Il testo prevede che in dodici giorni festivi dell'anno, specificamente indicati nel testo, le attivita' commerciali debbano essere svolte nel rispetto degli orari di apertura e di chiusura domenicale e festiva. Viene pero' contestualmente consentito a ciascun esercente l'attivita' di vendita al dettaglio, di derogare all'obbligo di chiusura, fino ad un massimo di sei giorni, individuati liberamente tra i dodici indicati dal testo. Il provvedimento dovrebbe essere licenziato dalla Camera gia' nella giornata di oggi, per passare poi all'esame del Senato in seconda lettura.

Sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia