giovedì 23 febbraio | 22:26
pubblicato il 20/ago/2013 18:32

Camera: in 5 mesi 70 sedute. Due voti fiducia, 5 pdl e 16 ddl in Aula.

Camera: in 5 mesi 70 sedute. Due voti fiducia, 5 pdl e 16 ddl in Aula.

(ASCA) - Roma, 20 ago - Sessantanove sedute prima della pausa estiva, settanta con quella di oggi servita a incardinare il decreto legge contro la violenza sulle donne. La Camera dei deputati, secondo i dati forniti dagli uffici di Montecitorio, dal 15 marzo - giorno in cui e' stato eletto il presidente dell'Assemblea, Laura Boldrini - ad oggi ha tenuto settanta sedute dell'assemblea. Tre sono state le questioni di fiducia poste dal governo e 5 su 1537 sono le proposte di legge di iniziativa parlamentare deliberate dall'Assemblea.

Andando per ordine, il primo voto di fiducia e' stato quello del 19 aprile, per la creazione dell'esecutivo, quando il governo ha ottenuto alla Camera 453 voti favorevoli (da Pd, Pdl, Scelta civica, Centro democratico e Svp), 153 contrari (da M5S e Sel) e 17 sono stati gli astenuti (Lega Nord). Le altre due sono state poste su provvedimenti. Il 21 giugno l'esecutivo ha incassato la fiducia alla Camera sul Decreto legge Emergenze con 383 si' e 154 no. Il provvedimento prevede misure per la ricostruzione delle zone terremotate in Abruzzo, affronta l'emergenza rifiuti a Palermo e cerca di assicurare la realizzazione nei tempi previsti dell'Expo 2015. Circa un mese dopo, il 24 luglio, l'Aula della Camera ha dato il via libera con voto di fiducia al Decreto legge Fare con 427 si' e 167 no.

Nel corso di questi primi cinque mesi di legislatura sono state presentate 1515 proposte di legge, di queste ne sono state approvate 5 di iniziativa parlamentare (Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali anche straniere; modifica dell'articolo 416-ter del codice penale, in materia di scambio elettorale politico-mafioso; istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulle attivita' illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati; delega al Governo in materia di pene detentive non carcerarie e disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili; ratifica ed esecuzione della Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, fatta a Istanbul l'11 maggio 2011).

I disegni di legge di iniziativa governativa sono 24 di cui 15 sono di conversione di decreti legge e 5 sono ratifiche di trattati internazionali. Tra essi troviamo un disegno di legge costituzionale per l'istituzione del Comitato per le riforme e uno per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, una delega al governo per il recepimento delle direttive europee e un progetto di legge per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Ue. Di questi 22 disegni di legge 16 sono stati approvati. Per quanto riguarda le mozioni ne sono state presentate 2309, di queste ne sono state votate 353 e approvate 33.

ceg/sat/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech