mercoledì 18 gennaio | 17:38
pubblicato il 18/set/2013 20:15

Camera: Boldrini incontra rappresentante Onu tratta esseri umani

Camera: Boldrini incontra rappresentante Onu tratta esseri umani

(ASCA) - Roma, 18 set - La Presidente della Camera, Laura Boldrini, ha incontrato questo pomeriggio la Rappresentante speciale delle Nazioni Unite sulla tratta di esseri umani, Joy Ngozi Ezeilo. All'incontro - avvenuto nel quadro della visita ufficiale in Italia della Relatrice speciale - hanno partecipato anche i deputati Deborah Bergamini, Rocco Buttiglione, Khalid Chaouki, Fabiana Dadone, Manlio Di Stefano, Marietta Tidei. Lo rende noto un comunicato della Presidenza della Camera. ''L'Italia ha una legislazione all'avanguardia in materia di protezione delle vittime della tratta'', ha affermato la Presidente Boldrini: ''Per assicurare una sua concreta e fattiva applicazione, tuttavia, e' necessario che sia rafforzato ulteriormente il quadro normativo e che, soprattutto, siano garantite le risorse necessarie per fornire assistenza alle vittime. Assistenza che deve mirare a proteggere queste persone, ma anche a permettere loro di usufruire di una formazione e della possibilita' di reintegrarsi nel mondo del lavoro, in Italia e - per chi vi fa ritorno - nel paese d'origine''. Rispondendo a una domanda specifica della Relatrice speciale, la Presidente ha aggiunto: ''Sul fronte legislativo, le Camere hanno avviato la trasposizione della Direttiva dell'Unione europea sulla prevenzione e la repressione della tratta di esseri umani. E' tuttavia auspicabile che l'Italia, per attuare pienamente un altro importante trattato su tale tema, la Convenzione di Varsavia - ratificata nel 2010 - si doti di un organismo di monitoraggio delle attivita' di contrasto alla tratta''. Tra i temi sollevati durante il colloquio e su cui si e' riscontrato il consenso di tutti i partecipanti, la necessita' di sviluppare ulteriormente la collaborazione internazionale - in ambito multilaterale e bilaterale - per combattere la tratta. Di fondamentale importanza anche la sensibilizzazione sul fenomeno, che deve essere attuata sia nei Paesi d'origine delle vittime che in Italia, dove devono essere maggiormente coinvolte negli sforzi per combattere il fenomeno anche le comunita' straniere. ''L'Italia, come ha ricordato la Relatrice speciale Ngozi Ezeilo, riferendosi alla firma del Protocollo di Palermo alla Convenzione sul crimine organizzato transnazionale'', ha concluso la Presidente Boldrini, ''e' il luogo dove si e' cominciato ad istituire il quadro giuridico internazionale in materia di lotta alla tratta. Il nostro Paese deve continuare a giocare un ruolo importante per combattere questo fenomeno odioso''. com/sgr/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Terremoti
Terremoto, Boschi segue situazione. In contatto con Curcio e Errani
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Alla Luiss il primo corso di alimentazione sostenibile
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina