martedì 28 febbraio | 14:12
pubblicato il 18/set/2013 20:15

Camera: Boldrini incontra rappresentante Onu tratta esseri umani

Camera: Boldrini incontra rappresentante Onu tratta esseri umani

(ASCA) - Roma, 18 set - La Presidente della Camera, Laura Boldrini, ha incontrato questo pomeriggio la Rappresentante speciale delle Nazioni Unite sulla tratta di esseri umani, Joy Ngozi Ezeilo. All'incontro - avvenuto nel quadro della visita ufficiale in Italia della Relatrice speciale - hanno partecipato anche i deputati Deborah Bergamini, Rocco Buttiglione, Khalid Chaouki, Fabiana Dadone, Manlio Di Stefano, Marietta Tidei. Lo rende noto un comunicato della Presidenza della Camera. ''L'Italia ha una legislazione all'avanguardia in materia di protezione delle vittime della tratta'', ha affermato la Presidente Boldrini: ''Per assicurare una sua concreta e fattiva applicazione, tuttavia, e' necessario che sia rafforzato ulteriormente il quadro normativo e che, soprattutto, siano garantite le risorse necessarie per fornire assistenza alle vittime. Assistenza che deve mirare a proteggere queste persone, ma anche a permettere loro di usufruire di una formazione e della possibilita' di reintegrarsi nel mondo del lavoro, in Italia e - per chi vi fa ritorno - nel paese d'origine''. Rispondendo a una domanda specifica della Relatrice speciale, la Presidente ha aggiunto: ''Sul fronte legislativo, le Camere hanno avviato la trasposizione della Direttiva dell'Unione europea sulla prevenzione e la repressione della tratta di esseri umani. E' tuttavia auspicabile che l'Italia, per attuare pienamente un altro importante trattato su tale tema, la Convenzione di Varsavia - ratificata nel 2010 - si doti di un organismo di monitoraggio delle attivita' di contrasto alla tratta''. Tra i temi sollevati durante il colloquio e su cui si e' riscontrato il consenso di tutti i partecipanti, la necessita' di sviluppare ulteriormente la collaborazione internazionale - in ambito multilaterale e bilaterale - per combattere la tratta. Di fondamentale importanza anche la sensibilizzazione sul fenomeno, che deve essere attuata sia nei Paesi d'origine delle vittime che in Italia, dove devono essere maggiormente coinvolte negli sforzi per combattere il fenomeno anche le comunita' straniere. ''L'Italia, come ha ricordato la Relatrice speciale Ngozi Ezeilo, riferendosi alla firma del Protocollo di Palermo alla Convenzione sul crimine organizzato transnazionale'', ha concluso la Presidente Boldrini, ''e' il luogo dove si e' cominciato ad istituire il quadro giuridico internazionale in materia di lotta alla tratta. Il nostro Paese deve continuare a giocare un ruolo importante per combattere questo fenomeno odioso''. com/sgr/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech