domenica 11 dicembre | 07:48
pubblicato il 21/dic/2013 15:59

Camera: approvato bilancio previsione 2014 e triennale 2014-2016

(ASCA) - Roma, 21 dic - L'Ufficio di Presidenza, su proposta del Collegio dei Questori, ha approvato oggi il bilancio di previsione per il 2014, unitamente al bilancio triennale 2014-2016. Lo rende noto un cominicato stampa di Montecitorio. Fra i dati piu' significativi si conferma anche per l'anno 2016 la riduzione di 50 milioni di euro della dotazione rispetto al 2012. Nel triennio 2014-2016, il bilancio dello Stato risparmiera' dunque complessivamente, per il funzionamento della Camera, 150 milioni di euro. Per il terzo anno consecutivo la spesa di funzionamento della Camera diminuisce. In particolare, nel 2014 si registra una riduzione rispetto al 2013 di 17,4 milioni (l'1,65 %). Nel 2013 la spesa era diminuita di 32,7 milioni di euro rispetto al 2012 (3,01%). Rispetto al 2012, dunque, la spesa prevista per il 2014, grazie alle significative e consistenti misure di risparmio adottate in questa legislatura, si riduce di 50,1 milioni di euro (4,61%). In particolare, confrontando il 2014 con il 2013, la spesa per i deputati diminuisce di 1,9 milioni di euro, pari all'1,3 per cento; la spesa per le retribuzioni del personale in servizio si riduce di oltre 14 milioni di euro, dunque del 5,3 % (nel 2013 si era gia' ridotta di 16,4 milioni di euro, segnando un - 5,79 %). - la spesa per beni e servizi diminuisce di 8,4 milioni di euro (il 5,5 % in meno). Nel 2013 la spesa per beni e servizi era diminuita di 8,9 milioni di euro rispetto al 2012 (il 5,47% in meno).

L'Ufficio di Presidenza ha inoltre ''prorogato sino a tutto il 2016 le misure di contenimento oggi vigenti in tema di indennita' parlamentare e di rimborsi ai deputati, che sarebbero venute a scadenza nel 2015. L'effetto di risparmio di tali misure, unitamente a quelle operative gia' dal 2014, e' pari a 50 milioni di euro. In particolare, anche per il 2016 non si procedera' all'adeguamento dell'indennita' parlamentare - corrisposto per l'ultima volta nel 2006 - e continueranno ad applicarsi le misure di riduzione gia' adottate dall'ottobre 2011; parimenti, sara' applicato sino a tutto il 2016 il taglio di 500 euro degli importi mensili della diaria e del rimborso delle spese per l'esercizio del mandato''. Per altro, si legge nella nota, ''i documenti approvati oggi costituiscono solo una prima tappa dell'azione di contenimento degli oneri per il triennio 2014-2016. Entro il prossimo mese di marzo - prima di sottoporre il progetto di bilancio all'esame dell'Assemblea - gli organi di direzione politica intendono individuare nuove misure di razionalizzazione della spesa, con l'ambizioso obiettivo di realizzare un'ulteriore restituzione di somme al bilancio dello Stato grazie agli sforzi compiuti nella revisione e nel contenimento dei costi della Camera nel corso del 2013.

com-brm/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina